Alice Cooper è “horror”Alice Cooper Killer recensione

Per la sua (controversa) public image, Vincent “Alice Cooper” Furnier è stato il Marilyn Manson dei suoi tempi, una specie di Ziggy Stardust in chiave efferata e kitsch.Alice Cooper Killer recensione

In questa quarta prova, prima della trilogia comprendente anche SCHOOL’S OUT e BILLION DOLLAR BABIES, la band americana non aveva ancora rinnegato lo stile pop/psichedelico degli esordi, ma lo aveva opportunamente irrobustito e irruvidito generando canzoni di sicuro impatto come “Under My Wheels” (sarebbe piaciuta ai New York Dolls) o “You Drive Me Nervous” (quasi pub rock), nonché una Dead Babies che meriterebbe un posto d’onore in un’ipotetica galleria delle migliori ballate malsane. Benché le soluzioni suonino oggi un po’ datate, un album dove la forma va a braccetto con la sostanza: peccato che in troppi, condizionati dalla prima, non notino la seconda o siano portati a snobbarla.

 

Alice Cooper Killer recensione

TRACKLIST

01. Under My Wheels (02:51)
02. Be My Lover (03:21)
03. Halo of Flies (08:22)
04. Desperado (03:30)
05. You Drive Me Nervous (02:28)
06. Yeah, Yeah, Yeah (03:39)
07. Dead Babies (05:44)
08. Killer (06:58)

Cenni biografici: chi è Alice Cooper?

Alice Cooper, pseudonimo di Vincent Damon Furnier (Detroit, 4 febbraio 1948), è un cantante e attore statunitense, tra i personaggi più controversi e discussi nella storia del rock. I suoi concerti sono macabri e cruenti, ma allo stesso tempo molto spettacolari. Le sue performance live sono famose per la presenza di elementi scenici come ghigliottine, bambole impalate e il famigerato boa (vero) attorcigliato al collo, oltre che per il caratteristico corpse paint, trucco facciale dalle sembianze “cadaveriche”[10]. Cooper è infatti considerato tra i più importanti esponenti del cosiddetto shock rock, un genere che prevede appunto esibizioni di questo tipo.

Alice Cooper Killer recensione

I suoi testi contengono spesso elementi ispirati dalla narrativa horror; tuttavia, nell’ampia produzione dell’artista si trovano brani sugli argomenti più diversi, inclusi temi di ampio respiro come la libertà di espressione, la religione e i problemi legati alla società statunitense.

È in piena attività e vanta una carriera cinquantennale. La sua musica e la sua presenza scenica hanno avuto un notevole influsso su vari artisti shock rock venuti dopo come GG Allin, Rob Zombie, W.A.S.P., Marilyn Manson, Lizzy Borden, King Diamond, Death SS, Slipknot, Lordi, GWAR, Twisted Sister, Mötley Crüe, Murderdolls e Wednesday 13.

 

Alice Cooper Killer recensione

Continuate a seguirci su Musicaccia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui