Sony Music ha acquistato i diritti musicali del catalogo di ‘The Boss’ Bruce Springsteen per la cifra record di mezzo miliardo di dollari (441 milioni di euro). L’accordo è stato confermato tra l’etichetta e il 72enne – senza dubbio uno degli artisti rock più celebri al mondo – il 16 dicembre. L’etichetta ha rilasciato questo comunicato:

Sony Music Group ha annunciato di aver acquisito tutti i cataloghi di musica registrata e composizioni di Bruce Springsteen attraverso due accordi separati.

Ciò lascia a Sony la totale proprietà canzoni come Born To Run, Dancing In The Dark e Thunder Road. Springsteen, immensamente popolare negli Stati Uniti e all’estero, ha venduto più di 150 milioni di dischi in mezzo secolo rimanendo fedele dal 1972 alla sua etichetta Columbia Records, in seno alla multinazionale giapponese Sony. Il 72enne ha affermato quanto segue:

Negli ultimi 50 anni, gli uomini e le donne di Sony Music mi hanno trattato con il massimo rispetto. Sono lieto che il mio patrimonio continui ad essere protetto da un’azienda e da persone che conosco e di cui mi fido.

Possedere i diritti sui cataloghi, che consentono di guadagnare royalties per ogni utilizzo di una canzone, che si tratti di un download, di un film o di una pubblicità, può essere molto redditizio per entrambe le parti a lungo termine.

Lo scorso ottobre, l’ottantunenne Tina Turner ha venduto i suoi diritti musicali al gruppo tedesco BMG per una cifra che è rimasta riservata.

Il vincitore del premio Nobel per la letteratura 2016 Bob Dylan, 80 anni, ha venduto il suo intero catalogo a Universal Music lo scorso dicembre per una cifra inaspettata stimata di 300 milioni di dollari (265 milioni di euro), mentre Stevie Nicks dei Fleetwood Mac avrebbe ricevuto 100 milioni di dollari (85 milioni di euro).

E voi cosa ne pensate? Fateci sapere la vostra con un commento e continuate a seguirci su Musicaccia!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui