domenica, Maggio 19, 2024

Latest Posts

Follie d’amore al Bellini di Catania: in scena Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti

Tutto è pronto, al Teatro Massimo Bellini di Catania, per la première di “Lucia di Lammermoor”, forse la più celebre opera del compositore bergamasco Gaetano Donizetti. Vi attende un’entusiasmante immersione in una tragica storia di amore e sangue. Scopriamo di più su questo imperdibile appuntamento nel tempio della musica classica. Catania Lucia di Lammermoor

Tutte le informazioni

“Lucia di Lammermoor” verrà rappresentata al Teatro Massimo Bellini, nell’ambito della stagione 2024 di opere e balletti dell’ente catanese. L’appuntamento per la prima è fissato per il 19 aprile alle 20:30. Seguiranno repliche fino al 27 aprile. La messinscena, per la regia di Giandomenico Vaccari, vedrà protagonisti Maria Grazia Schiavo nel ruolo di Lucia e Christian Federici nel ruolo di Enrico. Nel secondo cast, invece, i ruoli protagonisti saranno rivestiti rispettivamente da Irina Dubrovskaya e Abdoulla Evez. L’orchestra del Teatro Massimo Bellini sarà diretta da Stefano Ranzani. Per ulteriori informazioni, ma anche per provare a procurarvi il vostro biglietto (affrettatevi: sono rimasti gli ultimi posti disponibili, prima che sia dichiarato il sold out!), potete consultare questo link. Catania Lucia di Lammermoor

Preludio all’opera Catania Lucia di Lammermoor

Volete approfondire le vostre conoscenze su Gaetano Donizetti e ”Lucia di Lammermoor” prima di andare a vedere lo spettacolo? Allora fa al caso vostro questa iniziativa. Come avviene per tutti gli appuntamenti della stagione lirica del Teatro Bellini, pochi giorni prima della messinscena si terrà una conferenza nel meraviglioso foyer del Teatro, allo scopo di presentare al pubblico e alla stampa la messinscena. Si tratta dei Preludi all’opera, interessantissimi incontri curati dal Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania. A promuovere il progetto sono la prof.ssa Maria Rosa De Luca e la prof.ssa Graziella Seminara, entrambe docenti di Storia e storiografia della musica nell’Ateneo Catanese. Video, slide, notizie, curiosità, interviste al regista e ai cantanti, ma anche interventi da parte di esperti del settore: così si svolgono i Preludi all’opera. Per quanto riguarda “Lucia di Lammermoor”, il Preludio all’opera è previsto per il pomeriggio del 15 aprile alle 16:30. Sarà un’occasione per andare a teatro con una maggiore consapevolezza e per stuzzicare la curiosità. Vi invitiamo a continuare a seguirci su Musicaccia per eventuali aggiornamenti sull’appuntamento di giorno 15.

Musica e regia: la parola al direttore d’orchestra

In una recente intervista il direttore d’orchestra Stefano Ranzani ha rivelato che seguirà con scrupolo le indicazioni del compositore, senza alcun apporto personale. «Un direttore dimostra la sua maestria seguendo diligentemente le direttive del compositore», afferma con fervore. «La Gioconda può piacere o non piacere, ma il suo sorriso non può essere alterato. Lo stesso principio vale per la partitura, che merita rispetto e aderenza». Ranzani rivela inoltre che il regista Giandomenico Vaccari condivide il suo approccio. «Siamo sulla stessa lunghezza d’onda. Oggi, nel mondo, si assiste a interpretazioni stravaganti, specialmente all’estero. Si possono vedere interpretazioni incredibili, come una Madama Butterfly ambientata sulla luna». Lo scenario sarà dunque tradizionale, in un’intramontabile e imperturbabile Scozia.

I temi dell’attualità Catania Lucia di Lammermoor

Nonostante la sua tradizionalità, la storia rimane incredibilmente attuale. Nel ventunesimo secolo, così come nel 1835, l’amore ossessivo e la follia sono temi ricorrenti, sia nell’opera di Donizetti che nelle tragiche vicende contemporanee. «Ogni giorno assistiamo a donne uccise, spesso da persone a loro vicine, ed è un’atroce tragedia. Il femminicidio è un male indicibile», dichiara Ranzani. «Nell’opera, tuttavia, è Lucia a compiere l’omicidio, sempre mossa dalla follia d’amore». La musica, come evidenzia il direttore, offre spunti di riflessione sulla società moderna. «Oggi si è troppo concentrati sulle armi, quando forse dovremmo riflettere di più e combattere di meno. L’ascolto di un’opera o di un concerto sinfonico libera la mente e ci permette di riflettere sulla nostra realtà. La musica è parte integrante dell’anima, ma spesso la ignoriamo, troppo presi dai nostri dispositivi mobili. Ci stiamo riducendo a servi delle macchine, quando dovrebbe essere il contrario». Catania Lucia di Lammermoor

L’opera: trama e personaggi

Il libretto di “Lucia di Lammermoor”, firmato da Salvadore Cammarano, è basato sul romanzo storico “The Bride of Lammermoor” di Sir Walter Scott. Ambientata nella Scozia del XVII secolo, l’opera racconta la tragica storia d’amore tra Lucia Ashton e Edgardo Ravenswood, appartenenti a famiglie rivali. Ecco, di seguito, una panoramica dettagliata della trama.

Atto 1 Catania Lucia di Lammermoor

L’opera si apre con l’ambientazione del castello di Lammermoor in Scozia. Enrico Ashton, il signore di Lammermoor, è ansioso di trovare un modo per risollevare le sorti finanziarie della sua famiglia. Ha un piano per far sposare sua sorella, Lucia, con Arturo Bucklaw, un nobile ricco e influente, sperando che ciò possa portare alla rinascita della fortuna della famiglia Ashton. Tuttavia, Lucia è innamorata di Edgardo Ravenswood, il capo della famiglia nemica. Nonostante i tentativi di Enrico di dissuaderla, Lucia rimane fedele ai suoi sentimenti per Edgardo. Durante una festa al castello, Lucia incontra Edgardo e i due confessano il loro amore. Nel frattempo, Enrico, consapevole della relazione tra sua sorella e Edgardo, complotta per separarli.

Atto 2 Catania Lucia di Lammermoor

Enrico riesce a manipolare la situazione, facendo credere a Lucia che Edgardo l’abbia tradita. Convinta che Edgardo l’abbia abbandonata, Lucia accetta riluttante di sposare Arturo, sperando che ciò possa portare pace tra le due famiglie rivali. Nel frattempo, Edgardo apprende del fidanzamento di Lucia e, disperato, decide di partire per la Francia. Il giorno delle nozze, mentre sta per firmare il contratto di matrimonio con Arturo, Lucia ha una visione di Edgardo e diventa isterica, confessando la sua persistente passione per lui. La cerimonia viene interrotta quando Edgardo fa il suo ingresso, denunciando Lucia e accusandola di infedeltà. Il matrimonio è interrotto e Enrico, furioso, sfida Edgardo a duello.

Atto 3 Catania Lucia di Lammermoor

Nella foresta, Edgardo attende il duello con Enrico. Nel frattempo, Lucia, gravemente afflitta dalla situazione, ha perso completamente la ragione. Incapace di sopportare la sua angoscia, uccide Arturo nella loro camera da letto nuziale. Mentre il duello tra Edgardo e Enrico si svolge, giunge la notizia che Lucia è impazzita e ha ucciso Arturo. Edgardo, devastato, abbandona il duello e corre al castello per essere con Lucia. Tuttavia, è troppo tardi: Lucia muore, avendo perso la volontà di vivere senza il suo amato Edgardo. Alla fine, Edgardo, sopraffatto dal dolore, si uccide per porre fine alla sua sofferenza e per riunirsi con Lucia nell’aldilà, mentre i sopravvissuti piangono le tragiche vicissitudini che hanno segnato le loro vite.

Latest Posts

Don't Miss

Resta con noi

Per essere aggiornato con tutte le ultime novità, offerte e annunci speciali.