lunedì, Marzo 4, 2024

Latest Posts

Storia di un grande amore mai veramente finito: 41 anni fa si scioglievano gli Abba

Esattamente 41 anni fa si scioglieva il gruppo svedese più famoso nella storia della musica pop. Si tratta degli Abba, forse la band europea di maggiore successo di sempre. L’11 dicembre 1982, nel programma inglese The Late, Late Breakfast Show, il quartetto svedese si esibì insieme per l’ultima volta, segnando un presunto scioglimento. Tuttavia, va notato che nessuna rottura ufficiale è mai stata annunciata (per questo motivo l’11 dicembre 1982 è passata alla storia come data dello scioglimento della band), lasciando aperta la possibilità di una reunion. Reunion che effettivamente si è materializzata solo nel 2021 con l’uscita dell’album Voyage. Un gran sollievo per i fan della band di Mamma Mia che dopo quasi 40 anni non avevano ancora perso le speranze: meglio tardi che mai! Vediamo nel dettaglio. Componenti degli ABBA

ABBA: dagli albori al successo mondiale Componenti degli ABBA

La storia di uno dei gruppi musicali più iconici e di successo della storia comincia negli anni ’70, quando quattro talentuosi artisti svedesi si uniscono per formare uno dei gruppi più amati di tutti i tempi. Il nome scelto è un acronimo delle iniziali dei membri del gruppo: Agnetha Fältskog, Björn Ulvaeus, Benny Andersson e Anni-Frid Lyngstad. Nel 1972 Björn e Agnetha, già coppia nella vita privata, decidono di collaborare musicalmente con Benny e Anni-Frid, entrambi affermati artisti in patria. Il quartetto sperimenta un notevole successo iniziale in Svezia con brani come People Need Love e He Is Your Brother. La svolta internazionale avviene nel 1974, quando gli ABBA partecipano all’Eurovision Song Contest con la canzone Waterloo. La loro esibizione travolgente e la vittoria nel concorso musicale europeo li portano alla ribalta mondiale. Un po’ come è successo, 50 anni dopo, ai nostri ManeskinWaterloo diventa un successo internazionale e segna l’inizio di una carriera straordinaria. Componenti degli ABBA

Dall’apice alla rottura Componenti degli ABBA

Il periodo che segue è caratterizzato da una serie di successi straordinari, tra cui SOS, Mamma Mia, Fernando e Dancing Queen. Quest’ultima, rilasciata nel 1976, diventa uno dei brani più famosi degli anni ’70 e ancora oggi è considerata una delle canzoni pop più iconiche di sempre, nonché inno LGBTQ+. È il momento in cui la loro carriera raggiunge l’apice, soprattutto con la pubblicazione dell’album Arrival nel 1976, che contiene hit come Money, Money, Money, oltre alle sopracitate Fernando e Dancing Queen. Gli ABBA non solo dominano le classifiche, ma influenzano anche la moda dell’epoca, con i loro abiti colorati e il sound unico che combina pop, rock e influenze disco. Tuttavia, nonostante il successo straordinario, la vita privata dei membri del gruppo subisce tensioni. Le relazioni personali tra Björn e Agnetha, così come tra Benny e Anni-Frid, si incrinano, portando a una separazione tra le coppie.E così, negli anni ’80, gli ABBA decidono di prendere una pausa per dedicarsi a progetti individuali. Gli anni successivim infatti, vedono i membri del gruppo perseguire carriere separate, con Björn e Benny che continuano la loro collaborazione musicale e Agnetha e Anni-Frid che intraprendono progetti solisti. Nonostante la separazione, la musica degli ABBA continua a godere di popolarità e il gruppo acquisisce uno status leggendario nel mondo della musica.

Il ritorno quarant’anni dopo

Il 2021 segna il ritorno tanto atteso degli ABBA con l’album Voyage. Questo evento è preceduto da un’innovativa tournée virtuale, dove avatar digitali dei membri originali del gruppo si esibiscono in uno spettacolo che fonde la tecnologia moderna con la nostalgia del passato. Voyage dimostra che la magia musicale degli ABBA è rimasta intatta nonostante il passare degli anni. Inoltre, il gruppo può contare su un fandom in continua evoluzione, visto il gran numero di giovani ammiratori procacciati da piattaforme come TikTok, dove le canzoni Dancing Queen e Chiquitita hanno ottenuto uno strepitoso successo. E vissero tutti felici e contenti. Componenti degli ABBA

7 curiosità sugli ABBA

1. I nomi degli ABBA

Molti sanno che “ABBA” è un acronimo dei nomi dei membri del gruppo, ma forse pochi sanno che gli stessi membri inizialmente non erano convinti del nome. Björn Ulvaeus ha rivelato in un’intervista con Oprah Winfrey che all’inizio temevano che il nome potesse sembrare un po’ infantile. Tuttavia, alla fine hanno deciso di mantenerlo, contribuendo a costruire il marchio iconico che conosciamo oggi.

2. Mani talentuose Componenti degli ABBA

Benny Andersson, uno dei due maschi del gruppo, è stato anche il tastierista principale. Ciò che pochi sanno è che Benny è un musicista poliedrico e ha suonato diversi strumenti nei loro brani. Ad esempio, ha suonato l’armonica in “Dancing Queen” e il sassofono in “I Do, I Do, I Do, I Do, I Do”[^2^].

3. L’ispirazione per Fernando:

Fernando è una delle canzoni più amate degli ABBA, ma la sua storia è sorprendente. Inizialmente, la canzone era pensata per essere inclusa in un progetto solista di Frida, ma alla fine è diventata una canzone degli ABBA. Inoltre, il testo originale conteneva riferimenti alla guerra civile spagnola, che sono stati successivamente modificati per renderlo più universale.

4. Hanno rifiutato un miliardo di dollari

Negli anni 2000, gli ABBA sono stati offerti un miliardo di dollari per una reunion e un tour mondiale. Tuttavia, hanno rifiutato l’offerta, citando la volontà di preservare l’eredità del gruppo e la decisione di non esibirsi più insieme dal vivo. Questo è stato confermato da Björn Ulvaeus in varie interviste, sottolineando che non si sono mai riuniti a causa dell’enorme offerta finanziaria.

5. La prima canzone in inglese

Molti fan sanno che “Waterloo” è stata la canzone che ha portato gli ABBA alla vittoria all’Eurovision Song Contest nel 1974. Tuttavia, “Waterloo” non è solo speciale per questo motivo; è stata anche la prima canzone degli ABBA interamente in inglese. Fino a quel momento, la maggior parte delle loro canzoni era in svedese.

6. Gli ABBA vanno in Russia

Durante gli anni ’70, l’Unione Sovietica aveva una politica molto restrittiva riguardo alla musica occidentale. Nonostante ciò, gli ABBA sono riusciti a superare questa barriera e a guadagnarsi il cuore del pubblico sovietico. La canzone Fernando divenne particolarmente popolare in Russia, tanto che il governo sovietico decise di censurare il testo originale e autorizzarne una versione russa[^6^].

7. L’ombrello ABBA Componenti degli ABBA

Nel 1979, gli ABBA avevano raggiunto un tale livello di celebrità che avevano persino il loro ombrello ufficiale. L’oggetto era disponibile per l’acquisto dai fan, caratterizzato dal logo “ABBA” e da un design colorato. Questo curioso merchandising è diventato un’icona degli anni ’70 e un pezzo da collezione tra i fan più devoti.

8. Il curioso nome di Honey, Honey:

La canzone Honey, Honey è diventata una delle tracce più amate, ma il suo nome è sorto da una curiosità linguistica. Mentre gli ABBA stavano cercando un titolo per la canzone, hanno scoperto che il termine “Honey” non aveva una traduzione diretta in svedese. In seguito, hanno deciso di mantenere il titolo in inglese, contribuendo a dare alla canzone un tocco internazionale.

Latest Posts

Don't Miss

Resta con noi

Per essere aggiornato con tutte le ultime novità, offerte e annunci speciali.