domenica, Aprile 21, 2024

Latest Posts

Concerti per Sant’Agata: all’aeroporto di Catania quattro giornate di musica

A Catania si respira un clima di grande festa, per l’avvicinarsi della festa di Sant’Agata. Il Conservatorio Vincenzo Bellini di Catania è dunque lieto di annunciare una straordinaria celebrazione musicale in onore della santa patrona della città. Quattro giornate di emozionanti esibizioni musicali si terranno presso l’aeroporto dal 3 al 6 febbraio, coinvolgendo talentuosi musicisti e ensemble del conservatorio. L’ingresso è gratuito, e tutti sono invitati a partecipare e godere della bellezza e dell’arte musicale in onore della patrona di Catania. Insomma, un’occasione unica per celebrare la tradizione e la cultura attraverso la meraviglia della musica classica. Ecco dunque il programma di questa maratona di musica straordinaria. Concerti Sant’Agata Catania

Sabato 3 Febbraio: Il Virtuosismo della Chitarra Concerti Sant’Agata Catania

La prima giornata di questa straordinaria celebrazione musicale si apre con un eccezionale spettacolo di chitarra, un viaggio attraverso le corde magiche guidato dai talentuosi Gabriele Failla e Rosario Passini. La location suggestiva presso l’aeroporto aggiunge un tocco unico a questo evento speciale, trasformandolo in un’esperienza indimenticabile. Gabriele Failla prenderà il palco con una selezione di brani che mostreranno la sua maestria e sensibilità. Tra i pezzi in programma, spicca l’interpretazione di “O cara armonia” di Mozart, una sublime introduzione e variazione sull’aria. Failla si immergerà poi nelle atmosfere suggestive di compositori come Leo Brouwer e Bach, eseguendo con virtuosismo brani come “Un dia de novembre” e le parti selezionate dalla Suite BWV 996. Rosario Passini, a sua volta, incanterà il pubblico con la sua abilità e dedizione alla chitarra. Il programma include infine il coinvolgente “Choro Heytor” di Villa Lobos e il capolavoro di Francisco Tarrega, “Capriccio Arabo”. Passini ci condurrà insomma attraverso un viaggio sonoro unico, regalandoci un’esperienza musicale coinvolgente e avvincente. Concerti Sant’Agata Catania

Domenica 4 Febbraio: Flauto e Pianoforte in Armonia

La giornata di domenica si apre con un’atmosfera magica, grazie alle note del flauto e del pianoforte, suonati rispettivamente da Antonino Incorvaia e Chiara Sanzaro. Un connubio perfetto tra questi due strumenti crea un’intensa armonia che avvolge il pubblico in un viaggio sonoro avvincente. Il programma inizia con la sublime “Sonata per flauto e pianoforte BWV 1031” di Bach, che trasporta gli spettatori in un mondo di eleganza barocca. La successiva “Sonata n4 op 30” di Scriabin aggiunge una sfumatura romantica alla performance, con le sue melodie ricche di emozioni e sfumature cromatiche. Chiara Sanzaro si distingue nel rendere giustizia a questa composizione ricca di contrasti, navigando tra momenti di intensa passione e delicatezza. Il programma prosegue con la coinvolgente “Barcarola op 60” di Chopin, un’opera che richiede non solo tecnica virtuosistica ma anche una profonda comprensione delle sfumature emotive del compositore polacco. Antonino Incorvaia trasmette con maestria l’anima poetica di questo brano, mentre Chiara Sanzaro lo accompagna con grazia e sensibilità. La performance raggiunge poi il suo apice con la “Sonata Undine Op 167” di Reinecke e la “Fantasia Op79” di Fauré. Il flauto di Antonino Incorvaia, evocativo e melodioso, si fonde splendidamente con il pianoforte di Chiara Sanzaro, creando un connubio di suoni eterei e armonie sublimi. Infine, l’ultimo brano, “Après un rêve” di Fauré, conclude la serata con un tocco di lirismo e malinconia.

Lunedì 5 Febbraio: Eleganza con Violino, Violoncello e Pianoforte

La serata del 5 febbraio promette di essere anch’essa un’esperienza emozionante e coinvolgente, con tre strumenti straordinari che si fondono in un delicato equilibrio di eleganza e passione. La performance sarà guidata dalla talentuosa Martina Ferlito al violino, affiancata dalla virtuosistica Chiara Giommarresi al violoncello e dal maestro Silvio Greco al pianoforte. Il programma inizia con l’esecuzione della sublime opera di Beethoven, il Trio op. 1 n. 1 in mi bemolle maggiore. Questo capolavoro del compositore tedesco ci trasporterà attraverso una serie di emozioni, combinando la maestosità del pianoforte con la dolce melodia del violino e la profondità del violoncello. Segue il Trio elegiaco di Rachmaninov in sol minore, un’opera intrisa di romanticismo e struggente bellezza. Martina Ferlito al violino, Chiara Giommarresi al violoncello e Silvio Greco al pianoforte cattureranno l’essenza di questa composizione, trasmettendo al pubblico le intense emozioni dell’artista russo. La serata raggiungerà il suo culmine con l’esecuzione della vivace e energica Sonata di Shostakovich op. 8 n. 1 in do minore. Quest’opera del compositore sovietico è caratterizzata da una straordinaria varietà di colori sonori e spazi emotivi, mostrando la versatilità e l’abilità dei musicisti.

Martedì 6 Febbraio: Trionfo dell’Orchestra d’Archi

Il clou della celebrazione arriverà il martedì 6 febbraio, quando l’Orchestra d’Archi del Conservatorio prenderà il palco per una performance straordinaria. Questa ensemble di talentuosi musicisti, sotto la direzione magistrale di Antonino Francesco Blanco, ci condurrà in un viaggio attraverso alcune delle composizioni più iconiche del repertorio barocco e classico. Il concerto inizierà con il vibrante “Concerto Grosso in sol minore, Op. 6, No. 8” di Arcangelo Corelli, un capolavoro che rappresenta magnificamente lo stile concertante del periodo barocco. La maestria degli archi e la delicatezza delle armonie caratterizzeranno questa esecuzione coinvolgente. Il programma proseguirà con due emozionanti concerti di Antonio Vivaldi. In primo luogo, il “Concerto in sol minore per violino, archi e basso continuo, RV 578”, seguito dal vivace “Concerto in re minore per archi, RV 565”. La maestria tecnica degli strumentisti unita alla brillante direzione di Blanco renderà questi brani un’esperienza indimenticabile. Il concerto continuerà quindi con la raffinata esecuzione del “Concerto per archi in sol minore, RV 156” e del “Concerto per archi in sol minore, RV 157”, entrambi di Vivaldi. Queste opere permetteranno agli spettatori di immergersi in una bellezza sonora senza pari, grazie alla precisione e alla passione dell’Orchestra d’Archi. La serata raggiungerà il suo apice con il coinvolgente “Concerto per archi in re minore, RV 128”, chiudendo infine l’evento con una nota trionfale che celebra l’arte e la grandezza della musica classica.

Extra: il concerto in Piazza Duomo del 3 febbraio Concerti Sant’Agata Catania

Il 3 febbraio alle ore 21.00 l’Orchestra del Conservatorio Vincenzo Bellini in collaborazione con il Coro Lirico Siciliano si esibirà in Piazza Duomo in un concerto in onore della patrona. Dopo aver seguito diversi canti agatini arrangiati dal maestro Giuseppe Romeo, l’Orchestra suonerà anche la celebre aria “Casta Diva” dalla “Norma” di Vincenzo Bellini. Seguiranno quindi brani Pop di Franco Battiato e Vincenzo Spampinato, Rosa Ballistreri e Giuseppe Castiglia. Imperdibile anche il medley di melodie composte da Ennio Morricone, arrangiate sempre dal maestro Romeo, che renderanno magica l’atmosfera in Duomo. Concerti Sant’Agata Catania

Latest Posts

Don't Miss

Resta con noi

Per essere aggiornato con tutte le ultime novità, offerte e annunci speciali.