Elton John ha criticato il governo del Regno Unito, affermando che non ha fatto nulla per sostenere gli artisti britannici quando si è assicurato un accordo sulla Brexit, definendolo il tutto “disgustoso“.

I commenti arrivano dopo che un certo numero di organizzazioni leader nell’industria musicale hanno scritto una lettera aperta al governo criticando le regole “fuorvianti sullo stato dei tour post-Brexit in Europa.

Parlando con NME, John ha criticato la gestione dell’accordo Brexit per quanto riguarda gli artisti, dichiarando quanto segue:

Come artista, impari il tuo mestiere di suonare dal vivo. Ho iniziato andando in Europa; sei in una cultura diversa, il che ti rende un po’ timoroso, ma abbracci la cultura e la cultura abbraccia te.
La situazione attuale va bene per me e Ed Sheeran, o per i Rolling Stones, persone che possono davvero permettersi di fare queste cose. Ma per gli artisti più giovani è una cosa schiacciante. Stiamo ancora cercando di risolvere questo problema.

John ha criticato le priorità del governo inglese, il quale non ha dato peso all’importanza dell’industria dell’intrattenimento:

Il governo non ha previsto alcun provvedimento per noi artisti durante la Brexit. Sono più interessati alla pesca! Ora, non fraintendetemi: la pesca è molto importante, ma porta 1,4 miliardi di sterline all’anno e l’industria dell’intrattenimento porta 111 miliardi di sterline.
Stanno portando via il sostentamento dei giovani artisti e il modo in cui crescono,.perché nulla ti fa crescere se non l’esperienza di andare a suonare in un altro posto. È così scioccante, ed è così disgustoso.

Ad agosto, il governo aveva annunciato che i viaggi a breve termine senza visto e senza permessi di lavoro saranno consentiti a musicisti e artisti in 19 paesi europei,.mentre sono in corso colloqui con le restanti nazioni.

Ciò ha portato a un enorme contraccolpo per l’industria, che ha accusato il governo di “atteggiamenti senza senso” dato che queste regole erano già in vigore prima della Brexit, mentre non erano state fatte vere trattative per risolvere i problemi principali.

All’inizio di questo mese, una serie di figure dell’industria musicale ha parlato con NME di come le nuove regole sui visti, così come i costi proibitivi e le regole amministrative, abbiano fatto sì che molti artisti britannici non potessero più permettersi di andare in tournée in Spagna, tagliando fuori uno dei più grandi mercati per i talenti del Regno Unito.

E voi cosa ne pensate? Fateci sapere la vostra con un commento e continuate a seguirci su Musicaccia! Elton John Brexit

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui