Nella prima metà del 2021, le intere classifiche delle Top 13 degli album nazionali e della Top 10 dei singoli del paese per il primo semestre 2021 erano composte da canzoni e album di produzione italiana, stando ai dati FIMI/GFK. Musica italiana classifiche

Ora, stando alle nuove statistiche pubblicate dalla FIMI, viene evidenziata ulteriormente questa tendenza: ogni album presente nella Top 20 della classifica nazionale dell’intero 2021 vede protagonista un artista locale.

Inoltre per la prima volta in assoluto, sempre secondo i dati di FIMI, l’intera Top 10 della sua classifica dei singoli dell’anno è composta interamente da artisti italiani.

Secondo le classifiche pubblicate dalla FIMI, Taxi Driver di Rkomi è stato l’album numero 1 nel 2021. Sangiovanni, album dell’omonimo autore, è arrivato al numero 2 della classifica degli album del 2021, mentre i vincitori dell’Eurovision, ossia i Måneskin, con il loro album Teatro d’ira – Vol. I si sono piazzati al numero 3. Il singolo che si è piazzato al primo posto è stato Malibu di Sangiovanni.

FIMI riporta inoltre che il volume di streaming (tra servizi gratuiti e premium) nel mercato è cresciuto del 42% nel 2021, a 53 miliardi di stream. Nel 2021, 479 album di 302 artisti hanno superato la soglia dei 10 milioni di stream, secondo FIMI.

L’amministratore delegato di FIMI Enzo Mazza a recentemente dichiarato che nel 2021 “lo streaming premium ha bypassato il piano gratuito grazie all’aumento di nuovi abbonamenti“.

Ha aggiunto, inoltre, che nel 2021, dei 53 miliardi di stream complessivi, oltre 28 miliardi erano riproduzioni di abbonati premium:

Per la prima volta, abbiamo visto un miliardo di stream a settimana. L’Italia è ancora in un trend di crescita e prevediamo un ulteriore aumento nel 2022.

Musica italiana classifiche

Per quanto concerne il mercato fisico, a seguito di quella che secondo FIMI è stata “la battuta d’arresto durante il lockdown“,.le vendite di musica fisica, inclusi vinili e CD sono cresciute del 18% rispetto al 2020, trainate principalmente dalle vendite di vinili, che sono cresciute del 44,2%.

Anche le vendite di cassette sono cresciute nel 2021, registrando un aumento delle vendite del 41%. Enzo Mazza, in tal senso, ha dichiarato quanto segue:

Siamo stati testimoni dell’affermazione della musica italiana all’interno dell’arena internazionale nonostante l’anno complicato e la trasformazione artistica generazionale in atto nel nostro paese. I risultati di quest’anno rivelano l’importante lavoro delle etichette discografiche dietro le quinte,.che mettono le tecnologie in continua evoluzione della nuova era dello streaming completamente al servizio della musica.

E voi cosa ne pensate? Fateci sapere la vostra con un commento e continuate a seguirci su Musicaccia! Musica italiana classifiche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui