Le “strisciate” contro Achille LauroAchille Lauro polemica

Intervistato da Aldo Cazzullo per il Corriere della Sera, il popolarissimo autore televisivo Antonio Ricci, “padre” di Striscia la Notizia, ha parlato di suoi “bersagli” ricorrenti, ovvero di personaggi che trovano spazio più spesso degli altri nelle sue trasmissioni o nelle sue dichiarazioni.  Ricci ha parlato di Achille Lauro, al quale, in occasione della partecipazione dell’artista romano al Festival di Sanremo del 2019, “Striscia la notizia” dedicò una serie di servizi sostenendo la tesi – avanzata da più parti – che il brano portato in gara da De Marinis insieme a Boss Doms fosse un inno alle droghe sintetiche.Achille Lauro polemica

Finzione o realtà? Il personaggio

“[Achille Lauro] Non lo trovo sincero. Penso sia un ottimo prodotto di marketing, un perfetto indossatore per Gucci. Per fare il trapper raccontava nelle interviste di essere cresciuto nella miseria, tra droga e carcere. Appena arrivato al festival di Sanremo, per allargare il suo pubblico, ha spacciato la sua canzone sulla droga Rolls Royce come se fosse la rilettura della Balilla di Giorgio Gaber. Abbiamo avuto cantanti e poeti che hanno apertamente scritto opere sull’argomento droga, sinceramente e senza problemi. Lui, appena annusato l’odore del quattrino, si è genuflesso a Gigi Marzullo. Un vero “maledetto” doc. È riuscito a sostenere che il suo album “Dio c’è” sia una riflessione religiosa, quando invece è l’acronimo di DrogaInOfferta CostiEconomici. Ha ricevuto pure il plauso dell’Avvenire. Quest’anno è venuto fuori che suo padre è un magistrato di Cassazione e che andavano in vacanza a Cortina. Non vorrei offendere, ma, secondo me, è assolutamente etero, fa finta di essere trisessuale solo per essere più trendy”

Achille Lauro polemica

Ricci ha parlato anche di Claudio Baglioni, finito più volte nel mirino del tg satirico:

“Gigi d’Alessio mi ha detto che Lucio Dalla l’aveva soprannominato la suora. Mi pare eloquente”

Ricordiamo che Achille Lauro ha partecipato all’ edizione del Festival di Sanremo 2019 con la tanto discussa canzone Rolls Royce che è stata “tapirata”da Striscia la Notizia, per i suoi presunti riferimento al mondo delle droghe e all’incitamento al suo utilizzo. Nel 2020 Achille Lauro si presente in forma da American Idol (un po’ una versione clownesca e scarsa di David Bowie quando interpretava i suoi storici e importantissimi personaggi) con la canzone “Me ne frego”.

 

Achille Lauro polemica

Continuate a seguirci su Musicaccia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui