Home Eventi Dai Duran Duran a Marracash & Guè Pequeno: la line-up dell’Home Festival...

Dai Duran Duran a Marracash & Guè Pequeno: la line-up dell’Home Festival continua a crescere

421
0
CONDIVIDI
Duran Duran Marracash Guè Pequeno Home festival

Sono ben 11 i nuovi interessanti artisti che vanno ad aggiungersi alla già ben nutrita line-up di quello che è stato riconosciuto miglior festival italiano, l’Home Festival, in programma a Treviso da mercoledì 30 agosto a domenica 3 settembre 2017. Duran Duran Marracash Guè Pequeno Home festival

Ma, prima di tutto, cos’è l’Home Festival?

Duran Duran Marracash Guè Pequeno Home festival

L’Home Festival è un festival musicale che si tiene a Treviso ogni anno nel primo fine settimana di settembre. Offre svariati generi di musica dall’hard rock alla world music.

Si ispira a grandi festival internazionali come Sziget, Tomorrowland, Balaton Sound e Coachella.

Gli artisti che si esibiscono durante questa manifestazione sono molteplici e in tutta l’area si contano in totale una decina di palchi.Duran Duran Marracash Guè Pequeno Home festival

Inoltre, oltre che alla musica e alle culture giovanili, il festival dà spazio alle arti figurative, al cinema e alla letteratura.

Dal new wave all’elettronica, dal rock al rap: tutto in un unico palco

L’ottava edizione è alle porte e, dopo le 88 mila presenze dello scorso anno e il recente annuncio dei mostri sacri della new wave mondiale, i Duran Duran, la macchina dell’Home Festival continua a sorprendere.

Gli ultimi artisti arrivati sono ben 11: Marracash & Guè Pequeno, Planet Funk, Ofenbach, Hoodie Allen, You Me At Six, Pop X, Demonology Hifi, Mudimbi, Lowlow, Raphael e David Lion Aka Lion D. Duran Duran Marracash Guè Pequeno Home festival

Ecco la line-up completa arricchita dai nuovi annunci:

Giovedì 31 agosto:
Duran Duran – Moderat – Soulwax – The Horrors – Frank & The Rattlesnakes – M+A – Godblesscomputers – Clap! Clap! – Pop x – Demonology HiFi

Venerdì 1 settembre:
Liam Gallagher – Justice – Booka Shade – Andy C – The Wailers – Gli Sportivi – Planet Funk – Raphael – David Lion aka Lion D

Sabato 2 settembre:
J-Ax & Fedez – Kungs – Thegiornalisti – Jasmine Thompson – Chris Liebing – Ex-Otago – Sfera Ebbasta – Birthh – Ofenbach – Hoodie Allen – You Me At Six – Mudimbi – lowlow

Domenica 3 settembre:
Marra&Guè – Mannarino – Le Luci Della Centrale Elettrica – Levante – Afterhours – Wrongonyou

La coppia rap Marracash & Guè Pequeno

Domenica 3 settembre sul palco HF17 piomba la nuova coppia del rap italiano, ovvero Marracash & Guè Pequeno. I due celebri rapper presenteranno il loro ultimo album Santeria, pubblicato nel 2016 da Universal Studio Group e già disco di platino.

Nell’album vi sono vari brani che raccontano direttamente la visione della vita e della musica dei due rapper, avendo allo stesso tempo brani più leggeri ed ironici che vanno a criticare aspetti sociali e musicali odierni.

L’album è stato descritto come un lavoro molto poliedrico, sperimentativo e totalitario, ed ha riscosso un enorme successo di pubblico, arrivando al primo posto della classifica degli album più venduti in Italia.

Tra i singoli estratti ricordiamo Nulla accade e Scooteroni RMX.

Elettro rock con i Planet Funk

Venerdi 1 settembre arrivano i Planet, funk, il gruppo italiano nato nel 1999 dalla fusione della vecchia formazione dei Souled Out (Alessandro Sommella, GiGi Canu e Sergio Della Monica), nota nei primi anni novanta per il successo internazionale dell’album omonimo.

I Planet Funk hanno collaborato con artisti internazionali come i Simple Minds e Dan Black e nazionali come Elisa, Giuliano Sangiorgi, Jovanotti, Pier Cortese, Raiz e Cecilia Chailly.

Ad oggi, tornano in scena con un nuovo album, registrato tra Firenze, Roma e Londra, anticipato dai singoli Non Stop e Revelation, che vede il ritorno di Dan Black.

La rivelazione dell’anno: gli Ofenbach

Forse uno dei nomi più interessanti tra quelli annunciati è quello degli Ofenbach, il duo francese di musica elettronica che arriva sul palco dell’Home Festival sabato 2 settembre.

Il duo, composto da César Laurent de Rumel e da Dorian Lauduique,  viene da Parigi e in pochissimo tempo è arrivato a spaccare le classifiche internazionali con il singolo Be Mine.

Un po’ di rap americano con Hoodie Allen

Torniamo sul fronte rap, ma di origine USA, con Steven AdamMarkowitz, meglio conosciuto come Hoodie Allen, sul palco sempre sabato 2 settembre.

Nasce come rapper indipendente e debutta con l’EP All American che conquista subito la n.10 alla Billboard 200. Due anni dopo rilascia il suo primo studio album People Keep Talking che ottiene successo già dopo una settimana, raggiungendo la posizione n.8 nella Billboard 200.

L’anno scorso esce con Happy Camper, il suo secondo album che ottiene il secondo posto su iTunes.

Scateniamo il rock inglese con gli You Me at Six

Sabato 2 settembre sarà una serata piena di novità, con l’arrivo, accanto ai compagni sopra citati, della band britannica You Me at Six.Duran Duran Marracash Guè Pequeno Home festival

La band, formata da Josh Franceschi, Max Helyer, Chris Miller, Matt Barnes e Dan Flint, nasce nel 2004, ma vede il successo nel 2007 con l’album di debutto, Take Off Your Colours.

Nel 2014 con l’ultimo e quarto album Cavalier Youth, raggiungono il primo posto nella classifica britannica grazie al successo del singolo Lived a Lie.

Arriva il collettivo artistico Pop X

Giovedi 31 agosto si aggiunge il gruppo musicale e collettivo artistico italiano Pop X.

Il gruppo nasce nel 2005 da un’idea di Walter Biondani e Davide Panizza che decidono di iniziare a lavorare ad un nuovo progetto tra musica elettronica, cantautorato, sperimentazione e rappresentazione dal vivo.

I Pop X iniziano a farsi conoscere nel 2009 grazie soprattutto a You Tube, ed attualmente sono impegnati con il loro Open Bar Tour 2017.Duran Duran Marracash Guè Pequeno Home festival

I predicatori del groove Demonology HiFi

Giovedi 31 agosto arrivano anche Max Casacci (Massimiliano Casacci) e Ninja (Enrico Matta), fautori del progetto Demonology HiFi.

A gennaio hanno pubblicato per Sony Music l’album Inner Vox, che esplora il mondo delle pulsazioni a bassa frequenza, già alla base del suono dei Subsonica, mescolando generi e beat e coinvolgendo ospiti tra i più interessanti della scena contemporanea.

Il rapper italo-congolese Mudimbi

Vero nome Michel Mudimbi, in attività dal 2000, arriva sul palco del Festival sabato 2 settembre. Il rapper si fa sentire per la prima volta nel 2013 con il singolo Supercalifrigida, che immediatamente spopola su trapmusic.net e da lì arriva fino a Radio Deejay.

A Marzo è uscito il suo nuovo abum Michel, per NuFabric Records, realizzato con la collaborazione di numerosi musicisti.

Il crudo e violento Hip Hop di Lowlow

Sempre sabato 2 settembre, il giovane talento romando Lowlow, ovvero, Giulio Elia Sabatello, si unisce ai compagni artisti sul palco del festival.

Rapper classe ’93, debutta nel 2011 con il mixtape autoprodotto Metriche vol. 1, e il suo primo video 21 motivi supera un milione di visualizzazioni su YouTube.

Nel 2014 pubblica Scusate per il sangue e il tour registra il sold out. Duran Duran Marracash Guè Pequeno Home festival

Approda il raggae con Raphael

Venerdi 1 settembre arriva una delle più interessanti voci della scena reggae, Raphael. Ancora teenager, inizia la sua carriera musicale nel 2002 fondando la band Eazy Skankers.

Nel 2012 pubblica il primo EP da solista My name is Raphael.
Il 2016 si apre con il singolo e videoclip Joka Soundboy, a fianco del leggendario singer giamaicano Triston Palma, che anticipa l’uscita del secondo album Reggae Survival.

Continuiamo a tutto raggae con David Lion aka Lion D

E, infine, ma non per importanza, continua giorno 1 settembre la ventata raggae con David Andrew Ferri, meglio conosciuto come David Lion o Lion D.

Il suo percorso musicale inizia nel 2007 e nel 2013, con l’album Bring Back the Vibes, entra nella top ten raggae di mezza Europa.

Il suo nuovo album Mandala rappresenta, oltre al cambiamento di nome da Lion D a David Lion, anche nello stile.

 

LASCIA UN COMMENTO