Home News Brian Johnson licenziato dagli AC/DC torna ora a cantare

Brian Johnson licenziato dagli AC/DC torna ora a cantare

452
0
CONDIVIDI
Brian Johnson ex cantante AC/DC

Brian Johnson, cantante degli AC/DC dal 1980. Dopo 36 anni di onorata carriera è stato “licenziato“. cantante acdc licenziato torna a cantare

AC/DC

Cosa è successo al monolitico cantante della band?

Sembrerebbe che lo storico frontman degli AC/DC si sia lacerato un timpano. I suoi problemi sono nati 8 anni fa durante una gara automobilistica, la Watkins Glen International. “Per la prima volta avevo dimenticato di mettere i tappi e dopo 35 minuti ho sentito qualcosa nel mio orecchio.

Da quel momento ho cominciato ad avere dei problemi per circa sei sette mesi. Ma poi la situazione si è risolta ed alla fine stavo bene”.

Il problema però è ricomparso nel corso dell’ultimo tour. “A Sydney prima di Natale sono stato diverse volte in ospedale provando a risolvere il problema. Il fatto scatenante si è verificato a Winnipeg, ha piovuto a dirotto e faceva freddissimo.

Ma non avevo tempo per riposare, dopo lo spettacolo siamo andati a Vancouver e in quel momento i fluidi sono andati nell’orecchio. Ma abbiamo continuato suonando a San Francisco e Los Angeles.

E’ stato in quel momento che ho cominciato a preoccuparmi visto che il mio orecchio buono, quello destro, era quasi completamente sordo. In Australia hanno scoperto che avevo perso parte dell’udito, non so quale percentuale, ma una buona parte.

Ho continuato a fare concerti ma all’ultimo controllo il mio dottore mi ha detto che stavo uccidendo le mie orecchie e lì ho capito che avrei dovuto fermarmi”.

Impossibilitato a esibirsi dal vivo è stato licenziato…

Gli AC/DC non hanno digerito per niente il fatto che Johnson si sia lacerato un timpano dimenticandosi di indossare tappi di protezione mentre si trovava alla guida di un’auto da corsa. Di fatto, l’incidente ha comportato la cancellazione delle ultime 10 date del tour nordamericano e il licenziamento di Johnson.

Johnson contava di tornare quanto prima dalla band ma questa invece gli ha fatto recapitare i bagagli del tour letteralmente sul vialetto di casa. «Nessuno mi ha chiamato», conferma, «nessuna chiamata del tipo ‘come va l’udito? La salute?’ Boom, ecco la tua roba, è stato un piacere conoscerti».

Johnson è devastato per come è stato trattato dopo 36 anni di servizio. In un breve chiarimento telefonico tra il cantante e Angus Young il chitarrista pare non sia andato oltre qualche monosillabo e per Johnson questo è bastato a convincerlo di essere stato sostituito.

…e sostituito

I restanti show del Rock or Bust World Tour 2016 sono stati riprogrammati con un ospite alla voce. Un doloroso passaggio di consegne ad Axl Rose, celebre frontman degli Guns N’ Roses. Il tutto non senza polemiche e non senza problemi.

Axl Rose infatti nel frattempo era alle prese con la reunion dei Guns N’ Roses e una frattura al piede. Per tanto ha dovuto esibirsi da fermo, immobilizzato sul trono di chitarre prestatogli dal leader dei Foo Fighters, Dave Grohl.

Axl Rose, AC/DC, frattura piede

Ma Brian Johnson è tornato sul palco

Durante il concerto londinese di Paul Rodgers, frontman dei Bad Company, Johnson è salito a sorpresa sul palco. Con la band si è lanciato su un classico del 1959, Money (That’s What I Want) brano di Barrett Strong reinterpretato anche dai Beatles nel 1963. cantante acdc licenziato torna a cantare cantante acdc licenziato torna a cantare

Come se l’eccitazione non fosse già alle stelle, la platea è esplosa in giubilo quando a entrare in scena è stata un’altra leggenda del rock, il cantante dei Led Zeppelin Robert Plant. cantante acdc licenziato torna a cantare cantante acdc licenziato torna a cantare

Possibile ritorno all’origine?

Come riferito dal team di ricercatori della Asius Technologies, il cantante potrebbe tornare a pieno regime con i suoi AC/DC grazie a uno speciale apparecchio acustico progettato appositamente per far fronte ai problemi che avevano costretto Johnson a lasciare Angus Young e soci. cantante acdc licenziato torna a cantare

Il cantante ha accettato l’aiuto offerto da Stephen Ambrose, che ha inventato un dispositivo audio battezzato Ambrose Diaphonic Ear Lens (ADEL), in grado di aiutare chi ha problemi con Johnson a sentire senza rischiare di danneggiare l’udito.

Ma non dipende solo da Johnson il suo ipotetico futuro negli AC/DC: non è chiaro se, alla fine del tour, Angus deciderà che il gruppo ha esaurito il proprio ciclo. Oppure potrebbe scegliere di continuare – nonostante alcune grosse difficoltà a livello di impegni e tabelle di marcia – con Axl.

LASCIA UN COMMENTO