#FORYOUCHESTER

La prima band di Chester Bennington, i Grey Daze, dei quali il compianto cantante dei Linkin Park venuto a mancare nel luglio 2017 ha fatto parte fino al 1998, ha pubblicato un nuovo singolo, “B12. Il brano contiene lo speciale featuring dei chitarristi dei Korn Brian “Head” Welch e James “Munky” Shaffer. Il brano fa parte del prossimo album della band, “Amends”, in uscita il 26 giugno dopo il rinvio della pubblicazione a causa dell’emergenza Coronavirus. Nella clip che accompagna B12 sono presenti filmati d’archivio delle performance di Chester Bennington con i Grey Daze.grey daze singolo b12

Il singolo è il quinto diffuso dalla band quest’anno: prima di “B12” i Grey Daze, nati a Phoenix nel 1993, hanno pubblicato What’s in the Eye, Sickness, Sometimes e Soul Song. Proprio poco prima della sua dipartita Chester si era riavvicinato agli ex compagni di band per rimettersi al lavoro insieme su alcune vecchie canzoni. È su queste che i Grey Daze hanno continuato a lavorare anche dopo la morte del cantante, utilizzando le. registrazioni originali della voce del cantante e la nuova musica registrata.

grey daze singolo b12

Insieme per celebrare l’eterna voce di Chester

Tutto quello che abbiamo compiuto per supportare l’uscita di Amends è stato fatto in onore di Chester” spiega Sean Dowdell, il co-fondatore e batterista dei Grey Daze. “Il video di ‘B12’ non fa eccezione. Volevamo celebrare tutto quanto è stato realizzato per Amends, un progetto cui Chester voleva dare vita. E in questo video non solo siamo riusciti nell’intento di dare ita al testo, ma anche di avvertire la sua presenza mentre suonando interagivamo con la sua parte vocale.” La performance dal vivo è inframmezzata da riprese catturate in studio durante la registrazione del pezzo, nelle quali appaiono Head e Munky dei Korn. Head così si è espresso sul pezzo: “la vastità, la forza, la melodia, il flusso inarrestabile… è come il Chester degli esordi.” grey daze singolo b12

I Grey Daze hanno pubblicato diversi video di grande spessore per supportare l’uscita del progetto (che contiene in tutto 11 canzoni), offrendo ai fan un sguardo d’insieme sui primi passi di una delle voci più amate del rock moderno: What’s In The Eye mostrava filmati “live” della band, con un giovane Chester nel ruolo di front man. Sickness narra la vera storia di Sean, che diventa un “fratello maggiore” per il piccolo Bennington. Sometimes è una dimostrazione della potenza espressiva dei testi di Chester già da quando era un autore teenager. grey daze singolo b12

Il video di Soul Song è forse il più commovente, sceneggiato e diretto dal figlio di Chester, Jaime Bennington, che ha così spiegato: “Questo video riflette il mio rapporto con ‘l’atra parte’, le mie esperienze con la presenza incomprensibile eppure a volte così tangibile con mio padre dopo la sua scomparsa. Soul Song parla di questo: del nostro contrastato percorso verso l’illuminazione, la consapevolezza. Questa è la mia visione personale.”

grey daze singolo b12

 

Continuate a seguirci su Musicaccia. grey daze singolo b12

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui