Bianconi e le prime “battute”Baustelle Bianconi

Francesco Bianconi, il frontman dei Baustelle, rimane uno degli autori più interessanti e capaci degli ultimi anni. La conferma di questa sua capacità non è inventata, ma la conferma una lunga lista di cantanti che hanno inciso le sue canzoni, i suoi testi. Cantanti che provenivano dal pop italiano, con le quali i Baustelle hanno cominciato ad intrattenere rapporti ancor prima di diventare conosciuti. Molti sono i pezzi di Bianconi, alcuni sentiti solo per caso.Baustelle Bianconi

Baustelle Bianconi

Tra le “stelle”

Tra le prime collaborazioni di Francesco Bianconi come autore c’è quella con Syria per “Bonnie & Clyde”, cover di un brano di Serge Gainsbourg di cui il frontman dei Baustelle firma l’adattamento in lingua italiana. Il brano di Syria viene inserito nell’album “Non è peccato” del 2005, lo stesso anno i Baustelle pubblicano il loro terzo album “Malavita”. Due anni dopo la collaborazione con Syria, Bianconi firma per Irene Grandi “Bruci la città”. Il brano da li a poco diventerà uno dei tormentosi e successi dell’estate 2007, nonché uno dei più grandi successi della carriera di Irene Grandi. La collaborazione tra i due si rinnoverà qualche anno più tardi, nel 2010, per “La cometa di Halley”, quest’ultima presentata sul palco dell’Ariston. Nel 2009 torna a scrivere per una voce femminile: è quella di Noemi, rossa interprete romana lanciata da “X Factor”. Porta la firma di Bianconi “Per colpa tua”, contenuta nell’album d’esordio di Noemi, che però non uscirà mai come singolo.

Da Paola Turci a Eros Ramazzotti

“La mangiatrice di uomini” è il brano scritto nel 2009 per Paola Turci, scelto come primo singolo estratto dall’album “Attraversami il cuore”. Una collaborazione, la loro, che si rinnoverà nel 2015 per “Io sono”. Al 2013 risale la collaborazione con Chiara Galiazzo, anche lei lanciata da “X Factor”: “Il futuro che sarà”, contenuta nell’album “Un posto nel mondo”, viene presentata in gara al Festival di Sanremo, dove si classifica ottava. Nel 2015 Bianconi collabora con Eros Ramazzotti, coinvolgendolo nella scrittura delle canzoni del suo primo album “Perfetto”, insieme a Kaballà, Mogol, Claudio Guidetti e Federico Zampaglione. Tra i brani firmati da Bianconi per il disco anche i singoli “Alla fine del mondo”, “Il tempo non sente ragione”, “Buon Natale (Se vuoi)” e “Rosa nata ieri”.Baustelle Bianconi

Ultime collaborazioni

Nel 2017 Marianne Mirage incide un pezzo che porta la firma di Bianconi e di Kaballà, “Le canzoni fanno male”, e lo presenta al Festival di Sanremo in gara tra le “Nuove Proposte”. Lo stesso anno Bianconi partecipa alla scrittura di alcuni brani dell’album “Fenomenale” di Gianna Nannini. I pezzi che portano la firma di Bianconi sono “Cosa vuoi” e “L’ultimo latin lover”. Tra le collaborazioni più recenti, quella con Umberto Tozzi: nella raccolta “40 anni che Ti amo”, spedita nei negozi in concomitanza con il quarantennale della hit che nel 1977 fece la fortuna del cantautore torinese, è contenuto l’inedito di Bianconi “Le parole sono niente”.Baustelle Bianconi

Baustelle Bianconi

 

Continuate a seguirci su Musicaccia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui