Home Eventi Baustelle: il gruppo incontrerà gli studenti nelle Università

Baustelle: il gruppo incontrerà gli studenti nelle Università

1
0
CONDIVIDI
baustelle

Dopo essersi esibiti a settembre alle Officine Grandi Riparazioni di Torino, in occasione dell’anniversario dei dieci anni dal loro disco Amen, i Baustelle avevano fatto capire di volersi prendere una pausa. Baustelle periodo pausa

Il gruppo fondato da Francesco Bianconi, infatti, sarebbe intenzionato ad un periodo di riposo per potersi dedicare a nuovi progetti.  Baustelle periodo pausa

baustelle università

Tuttavia, prima che questo silenzio venga messo in atto, è possibile ascoltare i Baustelle un’ultima volta. Infatti a sorpresa è arrivato il loro annuncio di una sere di eventi in collaborazione con alcune Università italiane: Pescara, Camerino e Siena.

Un ’68  Baustelle periodo pausa

I Baustelle hanno inaugurato un nuovo progetto “Fare un ’68 – Una pacifica occupazione” che li vedrà protagonisti  di mirati incontri con gli studenti in alcune università italiane.

Un’occupazione pacifica in alcune piccole realtà universitarie della provincia italiana per poter incontrare i giovani e parlare di ieri, di oggi, di domani. A chiusura dell’anniversario di un periodo storico di incredibile fermento culturale, il Sessantotto.

Un momento per incontrare gli studenti in maniera informale e intima, cercando un contatto e uno scambio produttivo tra musica e parole.  Baustelle periodo pausa

Non sarà solo occasione per portare sul palco la loro musica ma sarà un momento di incontro con gli studenti che saranno invitati a partecipare agli eventi in programma per i prossimi giorni.

A contatto con gli studenti

Una serie di blitz in alcune Università italiane per incontrarne gli studenti e farli raccontare. Portare con sé solo pochi strumenti, suonare e cantare per loro quasi come un pretesto per aiutarli a parlare.

baustelle gruppo

Cercare di stare il più possibile in mezzo a loro, in aule senza palchi, possibilmente anche senza sedie, provando a favorire il più possibile un contatto, un’interazione.  Baustelle periodo pausa

“Entriamo, nudi, sinceri, unplugged; abbiamo due chitarre, un piccolo harmonium e cinque o sei canzoni. Questo non è un concerto: è che il ghiaccio in qualche modo va rotto”.

Lo scopo non è quello di promuovere un disco o inscenare un dibattito, ma nemmeno vogliono celebrare quegli anni. Lo scopo è il dialogo con i giovani.

Le date

Si inizia con la data del 4 dicembre con l’incontro delle 16,30 all’Università degli Studi Gabriele d’Annunzio di Pescara. Si continua con la tappa del 5 dicembre all’Università di studi di Camerino in provincia di Macerata alle 15. Quindi quello delle 16,30 del 12 dicembre all’Università degli Studi di Siena.

L’incontro di Pescara si inserisce nel progetto A futura memoria, ideato da Arci Pescara e promosso con la collaborazione del Comune di Pescara e il contributo di varie associazioni oltre che con il patrocinio dell’Università D’Annunzio.

baustelle pausa

A Camerino l’incontro è stato organizzato dall’UNICAM (Università di Camerino) con la collaborazione di associazioni come TAM – Tutta un’altra musica e Musicamdo.

Quello di Siena si inserisce in un ciclo di appuntamenti coordinati all’interno del DISPOC (Dipartimento di Scienze Sociali, Politiche e Cognitive) in collaborazione con il Santa Chiara Lab dell’Università di Siena.

L’ingresso a tutti gli eventi è libero fino ad esaurimento posti con precedenza per gli studenti degli atenei. Le modalità di partecipazione ai singoli eventi sono disponibili sulla pagina Facebook dei Baustelle.

Dopo questa serie di eventi, i Baustelle dovrebbero iniziare il loro periodo di pause. Continuate a seguirci su Musicaccia.

LASCIA UN COMMENTO