Home News “The Lion King: The Gift” : il miglior album di Beyoncé? Ecco...

“The Lion King: The Gift” : il miglior album di Beyoncé? Ecco la recensione

41
0
CONDIVIDI
Beyoncè Re Leone sonoro

Passione africana Beyoncè Re Leone sonoro

Il 1994 è una data importante per la Disney, L’uscita di “The Lion King” si colloca perfettamente nel momento più ricco della casa d’animazione statunitense. Allora il film d’animazione del ’94 con le sue scenografie africane e le musiche composte da Elton John aveva fatto breccia nel cuore di molti fan. Nel 2019 lo scenario è piuttosto cambiato, il vero mainstream oggi è afroamericano e la regina del pop Beyoncé, in vista della riedizione del film in versione live action, ha deciso quindi di occuparsi della produzione della colonna sonora ispirata al film (parte della colonna sonore è stata composta da Hans Zimmer). Beyoncé si mette in gioco con tutta la sua passione, ma è accompagnata da un corposo gruppo di star africane, oltre che al marito: Kendrick Lamar, Childish Gambino, Major Lazer e Pharrell, e tanti altri.Beyoncè Re Leone sonoro

Beyoncè Re Leone sonoro

Un album di qualità

Il risultato è questo lungo “The Lion King: The Gift”, 54 minuti per 27 tracce, compresi brani del film con le recitazioni di James Earl Jones e Donald Glover. Dobbiamo dire che Beyoncé ha fatto un gran lavoro mettendo insieme le istanze di Disney (il singolo “Spirit”, l’iniziale “Bigger”, la ballatona “Otherside”), la scena dei Carters & friends, ma soprattutto creando un ponte e un’occasione di visibilità per alcuni delle star africane, ma sconosciute in occidente, come WizKid, Shata Wale, Tiwa Savage e Burna Boy. “Don’t Jealous Me” potrebbe diventare un perfetto pezzo estivo, mentre la sensuale “Ja ara e” cantata da Burna Boy è un reggaeton pop prodotto splendidamente. Beyoncé non si espone troppo quando al centro della scena vive la musica africane, ma quando entra nel ritmo, quasi all’improvviso, fa più che bene con il suo rap e la sua voce.

Il regalo di Beyoncé

Personalità e stile con “My power”, che rimane il brano rappresentativo di tutto l’album, forse il miglior brano tra tutti. Paradossalmente i pezzi meno d’impatto sono quelli  con le superstar Kendrick Lamar (la cupa “Nile”) e Jay Z + Childish Gambino (“Mood 4 eva”) dove invece svetta come una regina Beyoncé. In “Brown Skin Girl”, altra traccia notevole, li raggiunge anche la piccola Blue Ivy Carter tra Saint Jhn e Wizkid.  “The Lion King: the gift” è un disco notevole ed impegnato, che porta in un’altra luce la cantante Beyoncè. Qualità. Beyoncè Re Leone sonoro

Beyoncè Re Leone sonoro

Tracklist

01. balance (mufasa interlude) – (00:43)
02. BIGGER – (03:46)
03. the stars (mufasa interlude) – (00:46)
04. FIND YOUR WAY BACK – (02:42)
05. uncle scar (scar interlude) – (00:13)
06. DON’T JEALOUS ME – (02:35)
07. danger (young simba & young nala interlude) – (00:16)
08. JA ARA E – (03:10)
09. run away (scar & young simba interlude) – (00:29)
10. NILE – (01:47)
11. new lesson (timon, pumbaa & young simba interlude) – (00:53)
12. MOOD 4 EVA – (04:32)
13. reunited (nala & simba interlude) – (00:08)
14. WATER – (02:32)
15. BROWN SKIN GIRL – (04:08)
16. come home (nala interlude) – (00:14)
17. KEYS TO THE KINGDOM – (03:18)
18. follow me (rafiki interlude) – (00:31)
19. ALREADY – (03:42)
20. remember (mufasa interlude) – (00:45)
21. OTHERSIDE – (03:39)
22. war (nala interlude) – (00:18)
23. MY POWER – (04:19)
24. surrender (simba & scar interlude) – (00:14)
25. SCAR – (03:06)
26. i’m home (mufasa, sarabi & simba interlude) – (00:42)
27. SPIRIT – From Disney’s “The Lion King” – (04:37)
Beyoncè Re Leone sonoro
Continuate a seguirci su Musicaccia

LASCIA UN COMMENTO