Nel giro di poco tempo Billie Eilish è diventata un fenomeno della musica internazionale con il suo brano di grande successo Bad Guy nonostante la giovanissima età.Billie Eilish depressione

Eppure il successo non sempre è la chiave per la felicità! La notorietà nel bene o nel male cambia le persone e cambia anche i rapporti con chi ha sempre fatto parte della nostra vita.

Billie Eilish non riesce più a fidarsi delle persone Billie Eilish depressione

Proprio quando Billie aveva più bisogno dei suoi amici tutti le hanno voltato le spalle. Non riuscendo a tollerare il suo successo le hanno voltato le spalle e hanno iniziato a parlare male di lei.

Billie Eilish depressione

Una situazione che la giovane cantante non sta vivendo con serenità al punto che ormai non riesce più a fidarsi di nessuno se non del suo analista presso il quale si trova in cura, come ha rivelato lei stessa:Billie Eilish depressione

Non so, sembra che alle persone non piaccia il mio lavoroNon posso confidarmi con nessuno al riguardo, perché o sembra che mi sto vantando oppure che sono ingrata”.

La fiducia è una cosa seria. Alcuni amici davvero intimi dei quali credevo di potermi fidare l’anno scorso mi hanno spu***nato e poi si sono lamentatiIo ero tipo: ‘che diamine state facendo tutti? Se dovete sputtanarmi, almeno godetevi il momento’. Non so più come fidarmi delle persone”.

Problemi di depressione

Billie Eilish avrebbe invece bisogno proprio di persone a lei care che le stiano vicine, soprattutto dopo il periodo di depressione da lei vissuto:

Questa malattia ha controllato praticamente tutto della mia vita. Sono sempre stata una persona malinconica”.

Billie Eilish depressione

Fortunatamente Billie è riuscita a venirne fuori e ha imparato ad affrontare questo aspetto della sua vita. La cantante ha anche partecipato ad un’iniziativa con Ad Council in favore della salute mentale, invitando chi soffre di depressione a chiedere aiuto:

Chiedere aiuto non ci rende deboliNon lo fa. Non ci rende più deboli rivolgerci ad un amico o andare dallo psicologo. Nessuno dovrebbe sentirsi debole perché chiede aiuto, e dovremmo tutti essere in grado di farlo se ne abbiamo bisogno. Va bene anche solo iniziare a parlarne. Non deve essere una cosa super seria da subito. Basta solo un ‘Come ti senti? Stai bene?’”.

È brutto pensare che l’amico che ti è stato vicino in un momento difficile adesso decida di abbandonarti per via del tuo successo. Continuate a seguirci su Musicaccia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui