Un papà come Bob Marley…?Bob Marley storia verità

Ziggy Marley, l’ora 51enne figlio del re del Reggae Bob Marley, morto nel 1981 all’età di 36 anni, ha rivelato che il suo illustre genitore quando era il caso sapeva essere un padre molto duro, principalmente perchè preoccupato per i suoi figli.Bob Marley storia verità

Ziggy Marley infatti ha raccontato:

“Crescere in Giamaica negli anni Settanta poteva essere pericoloso. C’erano pistole dappertutto. Ma da ragazzino il pericolo mi sembrava eccitante. Ogni giorno era un’avventura. Non comprendevo la gravità della situazione. A volte mio padre mi diceva di non giocare per strada perché voleva proteggermi. Se gli avessi disobbedito, mi avrebbe rifilato una sculacciata. La gente pensa che Bob fosse rilassato su tutto, ma diventava duro quando si trattava di disciplina. Questo è un tipo tradizionale di genitorialità caraibica, vecchia scuola. I bambini crescono in modo molto diverso al giorno d’oggi.”

Bob Marley storia verità

Cambiando decisamente discorso, a proposito delle molte infedeltà del padre, il figlio risponde

“Alcune persone non approvavano il fatto che Bob vedesse altre donne mentre era sposato con mia madre, ma io non ne sapevo molto, quindi la cosa non mi ha mai disturbato. So che a mia madre non piaceva, ma non era il tipo di persona vendicativa o gelosa. Per quanto la riguardava, Damian [la cui madre è Cindy Breakspeare, Miss Mondo 1976] era figlio di Bob e tutti i figli di Bob erano anche suoi figli.”

Bob Marley è stato assassinato dalla politica

Ziggy ha inoltre ammesso che il padre fu assassinato a causa delle sue convinzioni politiche:

“Avevo 12 anni quando morì mio padre. La gente dice che si trattò di un cancro [un melanoma maligno che si diffuse partendo dall’alluce sul piede destro di Bob Marley]. Qualcuno gli calpestò il piede e questo gli causò una ferita, poi muore di cancro? Nella mia testa i conti non tornano. Non conosco tutti i fatti, ma è plausibile che sia stato assassinato. Sì, sicuramente. In quel momento rappresentava una seria minaccia. Bob non si è mai schierato, ma la sua musica portava un messaggio in tutto il mondo e questo era un problema per i poteri geopolitici. Il sistema politico voleva dividere il popolo giamaicano, ma Bob era un unificatore. Poteva diventare primo ministro e il sistema si sentiva minacciato da lui. Credo che fu per questo che ci fu un tentativo di assassinarlo nel 1976. Gli spararono due volte. Hanno sparato a mia madre. Qualcuno li voleva togliere di mezzo.”

Bob Marley storia verità

Continuate a seguirci su Musicaccia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui