Steve Hackett’s HousCoronavirus Hackett Brian May

Il chitarrista Steve Hackett e il cantante Ray Wilson, accomunati dall’avere militato, seppure in periodi diversi, nei Genesis, hanno pubblicato loro performance ‘casalinghe’ sui rispettivi canali YouTube, con l’intento di allietare i fan in questi drammatici momenti.Coronavirus Hackett Brian May

Dice Hackett:

“So che la maggior parte di noi è bloccata a casa a causa del virus. Quindi ho pensato di fare una serie di brevi video per provare a tirarvi su il morale.”

Coronavirus Hackett Brian May

Anche Ray Wilson fa la sua parte

Mentre Ray Wilson ha pubblicato una cover della canzone dei Genesis “Fading Lights” (inclusa nell’album della band inglese “We Can’t Dance” del 1991, ndr). Wilson ricorda inoltre di essere stato intervistato insieme a Tony Banks (il tastierista dei Genesis, ndr), che ha scritto la canzone, dicendo che al tempo aveva la forte sensazione che quella sarebbe stata l’ultima cosa che avrebbero mai fatto con l’allora cantante Phil Collins.

L’impressione di Banks non era del tutto errata, infatti l’album seguente, “Calling All Stations”, pubblicato nel 1997, fu l’unico pubblicato con Ray Wilson come cantante al posto di Phil Collins, che era fuoriuscito dal gruppo nel 1996 per dedicarsi alla sua carriera solista. Poi, nel 1999, i Genesis si sciolsero del tutto e “Calling All Stations”, rimane, a tutt’oggi, l’ultimo album in studio della band che, a inizio mese, ha annunciato un ‘reunion tour’ per il novembre 2020.

Lo ha fatto un paio di giorni fa e si è ripetuto ancora, eseguendo lo strumentale dei Genesis, “Horizons”. Il brano è incluso nel quarto album della band inglese “Foxtrot” pubblicato nel 1972. Quanti conoscono l’opera dei Genesis sanno che “Horizons” è la prima traccia del secondo lato dell’album, quella che precede la lunga e celeberrima suite “Supper’s Ready”. Oltre a “Horizons” Hackett ha pubblicato un altro brano acustico senza titolo che potete ascoltare qui sotto.

I compiti per casa di Brian May

Chi può insegnare un assolo di chitarra di “Bohemian Rhapsody meglio di Brian May in persona? Il leggendario chitarrista dei Queen è apparso sui social media mentre si auto-isolava per insegnare ai suoi fan uno degli assoli più famosi di tutti i tempi. Proprio così. Il celebre artista si è preso del tempo per insegnare ai suoi follower a suonare il mitico assolo del fantastico brano del 1975 mentre sta proseguendo la sua vita in casa, in quarantena, come migliaia di persone e celebrità sparse in tutto il mondo.

Coronavirus Hackett Brian May

In questo periodo, quasi ogni giorno May, 72 anni, trasmette sui suoi canali social un “MicroConcerto da casa sua per alleggerire i lunghi giorni di quarantena necessari per sconfiggere il Coronavirus“Direttamente nel mio salotto di casa, dove se no? Mi sembra di avere quasi tutti i miei consueti canali per farvi divertire”, ha postato May. “Quindi forse questo [Instagram] è il luogo perfetto dove poter fare dei micro concerti per tutti. È un buon piano?”.

Coronavirus Hackett Brian May
Continuate a seguirci su Musicaccia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui