Da “Salvation Army” a “Seven Nation Army”

Seven Nation Army è stata pubblicata il 13 maggio del 2003 e ha alle sue spalle una storia particolare: il cantante, Jack White, ha ammesso di aver composto quel riff. pensando di sfruttarlo per un’ipotetica colonna sonora di un film di James Bond. La canzone è rimasta quindi nel cassetto in attesa di una grande chiamata che, però, non è mai arrivata. seven nation gossip inno

Il titolo del brano ha dato adito a svariate interpretazioni, una delle quali voleva che le “7 Nation Army” (in italiano “l’esercito delle sette nazioni”) stessero ad indicare le forze. armate dei paesi membri della NATO; ma lo stesso Jack White chiarì che il titolo deriva dalla storpiatura del termineSalvation Army” (l’Esercito della Salvezza) che era solito fare da bambino. seven nation gossip inno

Il titolo venne dato alla canzone quando ancora il testo non era stato scritto, e. poiché “suonava bene”, si decise di mantenerlo anche per la pubblicazione ufficiale. Per quanto riguarda il testo, la canzone parla di un ragazzo che torna a casa e si accorge che tutti. sparlano di lui . Lo stesso White ha dichiarato “La canzone parla di gossip. Riguarda me, Meg e le persone con cui usciamo

La rivista Rolling Stone lo ha classificato al sesto posto nella classifica delle 100 migliori. canzoni degli anni 2000 e alla posizione 286 della lista delle 500 migliori canzoni di sempre.

 

La genesi del virale tormentone “Po po po”

Molte altre canzoni sono entrate negli stadi, ma Seven Nation Army ha annientato la concorrenza grazie alla sua malleabilità, al suo essere adattabile a diverse situazioni, a. diversi nomi, a qualsiasi squadra di qualsiasi parte del mondo.

La notte del 9 Luglio 2006 era impossibile trovarsi in Italia senza sentire i suoi tifosi in delirio cantando ‘Campioni del Mondo‘ sulle note di ‘Seven Nation Army‘ dei The White Stripes. La canzone è diventata l’inno non ufficiale degli Azzurri e non poteva essere altrimenti dopo la vittoria della Coppa del Mondo in finale contro la Francia a Berlino.

Jack White era al tempo stesso entusiasta, perplesso e divertito: “Sono onorato che gli Italiani hanno adottato questa canzone”, ha affermato il frontman dei The White Stripes. “Mi piace che la maggior parte delle persone che la cantano non hanno idea da dove sia saltata fuori”. seven nation gossip inno

seven nation gossip inno

E’ partito tutto da Milano, quando il 22 Ottobre 2003 i tifosi del Club Brugge si erano radunati in un bar della città in vista della sfida di Champions League in programma a San Siro tra la loro squadra e il Milan. La brigata belga era su di giri e quando è passata ‘Seven Nation Army‘ hanno iniziato a cantare e saltare seguendo il riff distintivo della traccia.

Il ritornello della canzone è rimasto impresso nella loro mente e hanno continuato a cantarlo con gusto durante la partita al Meazza. La storia si è ripetuta anche il 15 Febbraio 2006, quando il Bruges ha ospitato la Roma in Coppa UEFA. Quando i belgi hanno pareggiato poco prima dell’ora di gioco, il Jan Breydel Stadium esplose sulle note di ‘Seven Nation Army’.

Lo stesso Francesco Totti rimase impressionato. “Non avevo mai sentito la canzone prima di giocare a Bruges“, ha ammesso l’attaccante giallorosso. “Da allora non riesco a togliermi ‘Po po po po po po po’ dalla testa. Era fantastico e la gente era totalmente presa. Sono subito andato a comprare uno degli album della band.” seven nation gossip inno

I tifosi della Roma si innamorarono di quelle note e la diffusero sui campi della Serie A. Al momento dei Mondiali a giugno il motivetto era ormai noto ai tifosi di tutto il paese. Nella storica notte di Berlino, con la vittoria del Mondiale, è diventata definitivamente la canzone preferita dagli Azzurri.

 

Continuate a seguirci su Musicaccia.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui