Un duo di hacker ha attaccato youtube sostituendo alcuni dei video più visualizzati con un’altra immagine. Scoprite tutta la storia qui. despacito palestina

Hacker attaccano YouTube despacito palestina

Il colosso americano leader nel mondo della musica è stato attaccato e normalmente ne saremmo un po’ affranti. despacito palestina
Non capita sempre che uno dei detentori di miliardi di profitti nonchè di dati (nostri) venga violato con una facilità quasi inaudita: ci aspetteremmo che qualcuno arrivi sul palco di Amici per intimare a Biondo di smettere di cantare, ma non di certo una violazione del genere.

A peggiorare la situazione è l’entità del danno arrecato al colosso americano, con la conseguente perdita monetaria.
Due hacker infatti hanno cancellato molti dei video con più visualizzazioni della storia, con una semplicità davvero sconvolgente.
In pochi click hanno eliminato una mole di dati impressionante: circa 5 miliardi di visualizzazioni in totale, spazzate via in una manciata di secondi.

La motivazione dell’attacco despacito palestina

I video di parecchi artisti del momento tra cui Shakira (Chantaje), Selena Gomez (Wolves), Drake(Hotline Bling) e ovviamente Luis Fonsi e Daddy Yankee (Despacito), sono stati eliminati da YouTube.

Qualche ora dopo l’attacco la BBC avrebbe intercettato un account twitter che risalirebbe ad uno dei colpevoli, firmatisi sotto i nuovi video caricati in sostituzione degli altri ben più famosi.
In un tweet il duo, Prosox e Kuroi’sh, avrebbe affermato: despacito palestina
«L’abbiamo fatto per divertirci, è bastato usare un semplice script» «Non giudicatemi, amo YouTube».

I video riportano un’immagine presa da un noto telefilm, “La casa di Carta” e il titolo “Hack YouTube – Free Palestine”, rivendicando dunque di averlo fatto per motivi politici.

Cari hacker despacito palestina

despacito palestina

Che l’abbiate fatto per motivi politici, ragionevolissimi, o solo per passatempo noi di Musicaccia abbiamo due cose da dirvi.

Inannzitutto GRAZIE. despacito palestina
Grazie per aver eliminato anche se solo momentaneamente dalla faccia dell’internet quell’oscenità che il mondo ha riconosciuto come hit dell’estate e noi come rigurgito musicale.
Ancora grazie per aver alleviato le nostre orecchie dalla tortura di Despacito, e per aver impedito almeno per un po’ a tutti i vicini molesti di sparare al massimo del volume questa tortura fatta canzone.
Grazie, se non di esserci riusciti, quantomeno di averci provato.

La seconda cosa è più una richiesta:
non è che ci togliete anche un paio di altri video da lì?
Accettate mail con liste in pdf o preferite un file Word?

Per seguire tutti gli sviluppi e altre notizie, seguiteci su Musicaccia despacito palestina

 

despacito palestina

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui