Home Concerti Emozioni uniche ad alta quota, Elisa Tomellini e il suo concerto record...

Emozioni uniche ad alta quota, Elisa Tomellini e il suo concerto record a 4460 metri

643
0
CONDIVIDI
Elisa Tomellini concerto record

E’ riuscita nella sua spettacolare impresa la pianista e alpinista Elisa Tomellini che ha suonato un pianoforte a 4460 metri di altezza, battendo ogni record esistente nel mondo.Elisa Tomellini concerto record

E’ avvenuto sabato 8 Luglio sul ghiacciaio del Colle Gnifetti sul monte Rosa in Valle d’Aosta. Il piano a coda è stato ‘consegnato’ direttamente da un elicottero, solo per lei e la sua sugestiva esibizione.

Sensazioni ad alta quota

“Avevo molto freddo alle mani, ma non ci pensavo e muovevo le braccia. Il piano era un ghiacciolo. Devo dire che sono riuscita anche ad ispirarmi e a commuovermi – racconta Tomellini – e state certi che non dirò mai più che la sala è poco calda”.

Con tantissimo coraggio e forza di volontà Elisa ha sfidato se stessa e la natura, raggiungendo l’originale location, scelta per questa singolare esibizione ad alta quota palcoscenico, a piedi.

Questa ragazza è sicuramente una rivelazione del pianismo nazionale e addirittura internazionale, che è riuscita ad unire le sue due più grandi passioni: la musica e la montagna.

Ad oggi nessuno si era mai esibito ad una simile altitudine con un pianoforte a coda e dopo un’ascesa per raggiungere una vetta prestigiosa.

Il famoso quotidiano inglese “The Guardian” ha descritto Elisa Tomellini come una delle più brillanti talenti di questa eccezionale generazione di giovani pianisti.

Cenni biografici

Elisa, genovese di nascita, ha cominciato lo studio del pianoforte all’età di cinque anni sotto la guida di Lidia Baldecchi Arcuri.

Ha proseguito la propria formazione con Ilonka Deckers-Kuszler a Milano e con Laura Palmieri a Verona; a sedici anni viene ammessa alla prestigiosa Accademia Incontri col Maestro di Imola dove studia con Alexander Lonquich, Riccardo Risaliti, Franco Scala, Joaquín Achúcarro e Piero Rattalino.

Ha seguito inoltre numerose master class tenute da importanti maestri quali Maurizio Pollini, Sviatoslav Richter, Lazar Berman.

Consegue il diploma, con il massimo dei voti e la lode, presso il Conservatorio G. Verdi di Milano nel 1997 e continua a perfezionarsi con Vincenzo Balzani, col quale amplierà il proprio repertorio e la tecnica strumentale.

Vincitrice o premiata in numerosi concorsi internazionali, fra cui il Viotti Valsesia, il Concorso di Cantù, il Concorso Città di Pavia, solo per citarne alcuni, Elisa Tomellini è stata definita dalla rivista Piano Time un promessa del pianismo italiano.

LASCIA UN COMMENTO