Home Gossip Eminem e l’accusa di plagio

Eminem e l’accusa di plagio

1434
0
CONDIVIDI
eminem plagio lose yourself

Eminem vince la causa per l’uso improprio di una “imitazione” di “Lose yourself”. eminem plagio lose yourself

eminem plagio lose yourself

Nel 2014 National Party ha usato 186 volte nel corso della sua campagna elettorale un brano dal titolo “Eminem-Esque”, similissimo alla hit di Eminem “Lose Yourself”.

Immediata fu la reazione del cantante e della sua casa discografica che accusarono, l’azienda di aver plagiato il celebre brano del rapper. eminem plagio lose yourself
eminem plagio lose yourself

Il responsabile della campagna politica, che ha usato il brano protagonista, Steven Joyce, ha dichiarato che l’uso della canzone era ” legale” e che quindi le accuse fossero del tutto infondate.

Il brano “Eminem-Esque” , è  una riscrittura di “Lose yourself”, afferma l’accusa , e quindi non gode dei requisiti di originalità necessari per essere considerata un brano inedito.

Si tratta quindi dell’ennesimo caso di “soundalike”.
eminem plagio lose yourself

Con soundalike s’intende un brano che ricorda molto da vicino una canzone ma che non è “proprio” quella canzone per non essere costretti a versare importi sostanziosi ai titolari dei diritti di una canzone originale.

Per poter farci un’idea, vi facciamo ascoltare entrambi i brani mixati insieme.

Gli editori contravvengono affermando che non hanno mai permesso la canzone di essere utilizzata in un annuncio politico.

Essi hanno persistito con la causa e un processo  iniziato il 1 ° maggio 2017.

Il caso si è concluso il 12 maggio 2017 ma solo , Il 25 ottobre, arriva la sentenza ufficiale: la High Court ha dichiarato che il Partito Nazionale ha violato il diritto d’autore e ha ordinato loro di pagare 600.000 dollari più gli interessieminem plagio lose yourself

Il tribunale ha così sancito che  il pezzo in questione è  un plagio e il partito dovrà versare un risarcimento pari a quanto l’azienda avrebbe dovuto pagare se avesse chiesto il brano “originale” al suo proprietario legittimo.

I soldi verranno versati alla “Eight Mile Style”.

Dunque giustizia è stata fatta!

Continuate a seguirci su Musicaccia.

 

 

LASCIA UN COMMENTO