L’assolo migliore del mondoEric Clapton assolo preferito

Non esiste al mondo un chitarrista che ha guadagnato cosi tanto rispetto, musicalmente parlando, quanto Eric Clapton. Esiste però un assolo di chitarra che rimarrà per sempre nel cuore del grande artista. L’assolo di cui stiamo parlando è quello di Duane Allman per la cover di Wilson Pickett del classico dei Beatles “Hey Jude”.Eric Clapton assolo preferito

Oggi Eric Clapton racconta : “Ricordo di aver sentito “Hey Jude” di Wilson Pickett e di aver chiamato Ahmet Ertegun o Tom Dowd e di aver detto, ‘Chi è quel chitarrista?’”. Gli venne risposto che il chitarrista di cui chiedeva referenze era un session man di 22 anni chiamato ‘Skydog’. Aggiunge ancora Slowhand, “L’ho archiviato. Fino ad oggi, non ho mai sentito una chitarra rock migliore suonare su un disco R&B. È il migliore.”

La collaborazione di Pickett e Allman avvenne per puro caso, come accade nella maggioranza dei casi; e poi si sa che le più grandi opere nascono da qualcosa di “incontrollato”. Nel novembre 1968, Wilson Pickett, che era già una stella, si era presentato ai Fame Studios di Rick Hall a Muscle Shoals, in Alabama, con l’idea di registrare del materiale, ma senza avere una idea esatta sul cosa. Anche Allman era in città perché avrebbe voluto lavorare per Hall, ma gli era stato detto da questi che aveva già troppi chitarristi, quindi, il non ancora chitarrista della Allman Brothers Band, chiese se poteva semplicemente restare lì in giro e aiutare in caso di bisogno.

Tutto nacque per caso

Fu proprio Duane Allman a suggerire a Wilson Pickett di registrare, con il suo aiuto, una versione di “Hey Jude”, la canzone che i Beatles avevano pubblicato da poco. All’inizio la proposta non venne presa sul serio da Hall e neppure da Pickett, ma poi, fortunatamente, i due cambiarono idea. Randy Poe racconta nel suo libro la vicenda:

“Pickett entrò in studio e io dissi, ‘Non abbiamo niente’. Non avevamo una canzone. Duane era lì e gli venne un’idea. A quel punto si ruppe il ghiaccio e diventò il mio ragazzo. Quindi Duane disse, ‘Perché non facciamo “Hey Jude”?’ Io dissi, ‘Questa è la cosa più assurda che io abbia mai sentito. È una follia. Fare una cover dei Beatles? È pazzesco!’ E Pickett disse, ‘No, non la faremo.’ Io dissi, ‘Il loro singolo sarà la numero uno. Voglio dire, questo è il gruppo più grande del mondo!'”. E Duane disse, ‘Questo è esattamente il motivo per cui dovremmo farla, perché sarà il numero uno e loro sono così grandi. Il fatto che faremo la canzone con un artista nero attirerà molta attenzione, sarà un successo in automatico.’ Quella cosa per me aveva tutto il senso del mondo. Così ho detto, ‘Bene. Facciamola.'”

“Hey Jude” venne pubblicata come singolo dai Beatles negli Stati Uniti il 26 agosto 1968. Nonostante avesse una durata di oltre sette minuti, rimase nelle classifiche di vendita statunitense per ben 19 settimane. La cover di “Hey Jude” di Wilson Pickett venne inclusa nel suo nono album intitolato proprio “Hey Jude” pubblicato nel febbraio 1969.

 

 

Eric Clapton assolo preferito

Continuate a seguirci su Musicaccia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui