Si aggiunge a grande richiesta un’altra data in Sicilia: Ermal Meta in NON ABBIAMO ARMI – LIVE. Ermal Meta messina

Il concerto si terrà il 16 AGOSTO al Campo sportivo di TORRENOVA (ME) ore 21.30.  Il concerto di Torrenova si aggiunge a quello dell’indomani: 17 AGOSTO Teatro antico di TAORMINA. Ermal Meta messina

Una grande produzione, una nuova e ricca cornice scenografica per un grande spettacolo. Le 12 nuove canzoni che compongono il nuovo album Non Abbiamo Armi, già disco d’Oro,  fanno da sottobraccio ad un repertorio nel quale spiccano brani ormai entrati di diritto tra i “classici” della nuova musica d’autore italiana.

Ermal Meta messina

L’ultimo album Ermal Meta messina

ERMAL META ha debuttato al 1° posto della classifica di vendita con il suo nuovo album Non abbiamo armi e per rimanere in tema di soddisfazioni, va ricordato che il singolo Non mi avete fatto niente, cantato in coppia con Fabrizio Moro, è salito sullo scalino più alto del podio sanremese, e in poco tempo ha conquistato il Disco di Platino

NON ABBIAMO ARMI, il 3° album da solista, giudicato da stampa e pubblico “il più bello”, è composto da 12 canzoni inedite fatte di sincerità e amore che scorrono attraverso ritmi incalzanti e momenti di grande intimità vestiti con suoni e melodie, che confermano il grande talento di Ermal Meta.

Dal 20 Aprile, il nuovo singolo è Dall’Alba al Tramonto “dicono che il lupo perde tutto tranne il vizio…”.

Il vizio di Ermal Meta è quello di saper trovare sempre la porta giusta, che spalancata, ci mostra il suo mondo musicale fatto di parole mai scritte a caso e musiche che le sanno abbracciare.

Un mondo che sa di buono, anche quando l’umanità ti lascia l’amaro in bocca:“dicono che adesso siamo troppi sulla terra, che parlando forte non si sente più la guerra…”

In questi giorni all’Eurovision

Ma è il precedente Non Mi Avete Fatto Niente ad essere presentato proprio in questi giorni da Ermal Meta e Fabrizio Moro all’Eurovision Song Contest dall’Altice Arena di Lisbona, in Portogallo,  in rappresentanza dell’Italia.

Il videoclip (che ha superato le 20 milioni di views) con la speciale regia di MICHELE PLACIDO, affiancato da Arnaldo Catinari, racconta le immagini raccolte dai due autori attraverso la paura vissuta anche nella musica negli ultimi anni.

Si tratta di un sentimento che purtroppo coinvolge ogni angolo di “questo corpo enorme che noi chiamiamo Terra”.  Per questa ragione sono stati inseriti dei sottotitoli che traducono il testo, diverse lingue: Francese, Turco, Russo, Tedesco, Norvegese, Islandese, Finlandese, Greco, Arabo, Ebraico, Giapponese, Cinese, Albanese, Spagnolo, Portoghese, Inglese, Swahili.

Continuate a seguirci su Musicaccia e sulla nostra pagina Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui