Etta Di Marco è di poche parole, non ama parlare di sè, questo lo lascia fare alla sua musica e ai suoi testi. Ogni testo che scrive racconta una parte di quello che lei è realmente, delle sue emozioni.Etta Di Marco

La giovane Etta ha tanti progetti da realizzare ancora, ma prima di tutto vuole ultimare i suoi studi universitari per potersi dedicare al 100% alla musica.

Noi di Musicaccia abbiamo fatto due chiacchiere con Etta. Pronti a scoprire qualcosa di più su questa giovane promessa musicale?

Etta Di Marco

Ciao Etta, parlaci un po’ di te.

Ciao a tutti, hahah non so cosa dire in realtà. Non sono molto brava a parlare di me, per questo ho iniziato a scrivere delle canzoni, proprio per raccontare di me e delle mie emozioni. Al momento sono una studentessa universitaria, ma ormai da un anno sto cercando di rimboccarmi le maniche per emergere nel panorama musicale, ci vorrà tempo e coraggio, ma mi reputo comunque fortunata per i piccoli traguardi che sono riuscita a raggiungere.

Com’è nata la tua passione per la musica?Etta Di Marco

Credo sia nata con me. Ho sempre amato cantare e ascoltare chi facesse musica. Ricordo che quando ero molto, ma molto, piccola mio padre strimpellava la chitarre e io passavo ore ad ascoltarlo.

Come definiresti il panorama musicale attuale?

Concorrenziale. Eh sì, ci sono tanti talenti, tanti artisti emergenti, che è davvero difficile riuscire a farsi notare. Con i social tutti hanno la possibilità di esprimersi, e per carità, è una cosa stupenda perché dà la possibilità di esprimersi.

In quale genere e in quale cantante ti rispecchi?

Mmm, sicuramente il POP, per quanto riguarda l’artista in cui mi rispecchio… non lo so. Cerco di trarre ispirazione da molti grandi della musica, mai da uno in particolare, credo che il punto per non scadere nella copia sia proprio questo. Se proprio mi dovessi rispecchiare in qualcuno mi rispecchierei in Laura Pausini, ma non per il tipo di musica, ma per il suo carattere forte e intraprendente.Etta Di Marco

DIVERSO, è il tuo primo album, e con questo sono usciti anche i tuoi primi singoli: Il mio supereroe, Con il vento in faccia e Lucidalabbra. Quale di questi esprime meglio il tuo essere?

Etta Di Marco

Ogni canzone che scrivo racchiude un pezzo di me. Cerco di tradurre le mie emozioni del momento, il mio essere e le mie sensazioni in musica. Rappresenta per me una vera esigenza, condividere tanti pezzetti di me con gli altri.

Ti ritieni soddisfatta del tuo percorso musicale fatto fino a questo momento?

Molto. Sono felice di quello che sto costruendo e delle mie scelte. C’è ancora tanto da fare ma ce la metterò tutta per realizzare i miei sogni.Etta Di Marco

Facebook, Instagram e l’era dei social: che utilizzo fai dei social con la tua musica? Pensi che siano un bene per chi fa musica?

Come ho già detto hanno una grande influenza nel settore musicale. Al momento il social che prediligo è Instagram, per la sua immediatezza nella visualizzazione di contenuti. Comunque dove ci sono dei pro ci sono anche dei contro. Molte volte questi sono un potente mezzo per ferire. Quando pubblicavo i miei primi video, tra i tanti commenti positivi, capeggiavano anche gli haters di turno, che coraggiosi dietro uno schermo, scrivevano commenti orribili. Io, essendo una persona abbastanza sicura, non li consideravo, ma se ci fosse stato qualcun altro al mio posto magari avrebbe reagito in un altro modo, chiudendosi e abbandonando la sua passione.

Quale l’esperienza fatta che ti rimarrà nella memoria?

Sono stata invitata dai ragazzi di una scuola a esibirmi dal vivo per la chiusura dell’anno scolastico. Credo che sia stato uno dei giorni più belli della mia vita. Vedere tanti ragazzi cantare le mie canzoni, fare file per parlare con me e ringraziarmi per l’aiuto che con la mia musica davo, è stato bellissimo. Lì ho capito, ancora una volta che questo è quello che voglio fare!Etta Di Marco

Etta Di Marco

Ma parliamo di progetti futuri, cosa bolle in pentola?

Eh, al momento la laurea. Mi sto rimboccando le maniche per ultimare questo percorso e intraprenderne uno che riguarda solo ed esclusivamente la musica. Proverò dei talent e continuerò a pubblicare nuove canzoni, aspettando che qualcuno mi noti magari chissà…

Quale il tuo sogno nel cassetto?

Cantare al Festival di Sanremo. Credo sia sempre stato il mio sogno fin da piccola… voglio far arrivare la mia musica a più gente possibile, aiutare e far sognare chi come me ha sempre creduto nei proprio sogni.

Se volete rimanere aggiornati sui prossimi progetti di Etta seguitela sui suoi canali social: Facebook ed Instagram.

Continuate a seguirci su Musicaccia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui