Home Eventi ESC 2018: la prima prova di Ermal Meta e Fabrizio Moro

ESC 2018: la prima prova di Ermal Meta e Fabrizio Moro

1910
0
CONDIVIDI

Ermal Meta e Fabrizio Moro sono giunti a Lisbona in occasione della prima prova ufficiale alla Altice Arena per la promozione del singolo ” Non Mi Avete Fatto Niente”, realizzata con successo.

I due cantanti, che vedremo esibirsi il prossimo 12 maggio per la grande finale, hanno conquistato il palco portoghese grazie alla semplicità con cui ogni volta interpretano l’importante messaggio della canzone vincitrice di Sanremo 2018eurovision meta moro

 

Anticipazioni sulla performance eurovision meta moro

La futura esibizione dei due cantautori avrà dei punti in comune con quella eseguita al Teatro Ariston sanremese e altri di contrasto. eurovision meta moro

Il legame è rappresentato dalla scelta di cantare vicini come abbiamo visto durante la scorsa edizione del Festival di Sanremo, anche se a un certo punto si separeranno per proseguire su una struttura “a ponte” e infine riunirsi di nuovo.

 

eurovision meta moro

La seconda caratteristica ideata per il debutto nel popolare contest è la comparsa delle frasi del testo su uno schermo, rielaborate in lingue straniere come l’inglese ( ” Your pointless wars”, ” Happiness flew away just like a bubble”).

Esse scorreranno sulle sequenze del video ufficiale, fuse in un abbraccio denso di emozioni forti. eurovision meta moro

Qui il video della prima prova svolta questa sera

Eurovision Song Contest: i pronostici per i nostri rappresentanti

Eurofestival News ha svelato alcune ipotesi sul posizionamento in classifica dei Meta-Moro, ottenute tramite un Web Contest proposto ogni anno. eurovision meta moro

Alla domanda “come si classificherà l’Italia nella finale del 12 maggio?”, circa il 70% dei lettori li include nella Top10mentre il 36.2% pensa a un risultato tra la undicesima e quindicesima posizione. eurovision meta moro

 

eurovision meta moro

Pochi, per fortuna, i catastrofisti: solo il 4.6% li colloca tra gli ultimi dieci posti, mentre il 26.4% opta per un lieto fine espresso tra le prime cinque posizioni. eurovision meta moro

Niente eccessi e manie di protagonismo per i giovani musicisti italiani, presenti sul palco dell’ Eurovision Song Contest per lanciare un messaggio di speranza e riflessione in tutto il mondo, contando solo sulla propria umiltà e sulle straordinarie doti canore e interpretative.  eurovision meta moro

Continuate a seguirci su  Musicaccia

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO