Home Eventi ESC 2018, seconda semifinale: gli ultimi qualificati

ESC 2018, seconda semifinale: gli ultimi qualificati

463
0
CONDIVIDI

I giochi sono fatti. Si è conclusa anche la seconda semifinale dell’ Eurovision 2018, trasmessa ieri sera su Rai 4 in diretta dall’ Altice Arena di Lisbona. eurovision semifinale musica

Altri 10 artisti passano il turno accedendo alla grande finale di domani, insieme ai 10 paesi qualificati martedì, ai Big Five ( Italia, Francia, Spagna, Germania e Regno Unito) e al Portogallo, il paese ospitante. eurovision semifinale musica

 

eurovision semifinale musica

Commentata anche questa volta da Carolina Di Domenico e dal comico Saverio Raimondo, la puntata non è stata parecchio all’altezza rispetto alla semifinale dell’8 maggio, testimone di incredibili talenti.

Poco rock e dance a volontà per una serata piuttosto sottotono: ecco gli ultimi protagonisti dell’ Eurovision Song Contest edizione 2018.

Altri 10 posti da conquistare eurovision semifinale musica

L’ultima festa targata Eurovision comincia con il norvegese Alexander Rybak, che si esibisce sulle note di “That’s How You Write a Song”.

Ritmo orecchiabile e avvincente che prende al primo impatto… di sicuro meritevole di un posto per la finale, magari in Top10.

 

 

Si prosegue con la Romania. I rappresentanti in gara sono gli Humans con “Goodbye”.

Un bel brano pop rock accompagnato da una coreografia affascinante e intensa: la cantante Cristina Caramarcu, quasi sempre in primo piano, percorre il palco tra misteriosi individui in maschera. Ottima esibizione.

 

eurovision semifinale musica

A seguire la Serbia con Sanja Ilic & Balkanika con il singolo ” Nova Deca”.

Si tratta di una ballad in lingua originale tra melodie etniche e beat. Un pezzo davvero sorprendente che convince il pubblico dell’arena.

È il momento della “controversa” San Marino, con il duo formato da Jessika e Jenifer Brening.

Aria decisamente pop con “Who We Are”, che contiene anche alcune sfumature rap. Della loro performance ricorderemo solo i simpatici robot ballerini.

Arriva Rasmussen per la Danimarca. “Higher Ground” racconta la storia di Magnus Erlendsson, martire vissuto nel XI secolo. Non passa inosservato il fascino del cantante, la tipica bellezza danese. Potrebbe influire sulla vittoria finale?

Tutto risolto per la Russia, protagonista di un dibattito diplomatico con l’Ucraina un anno fa. Si esibisce Julia Samoylova con ” I Won’t Break”, un pezzo che dimenticheremo presto… o l’abbiamo già dimenticato?

Poco convincente anche la Moldavia, che lancia la performance dei DoReDos sulle note di “My Lucky Day”. Troppo cabaret e nessuna originalità vocale. Avanti il prossimo!

Tocca all’olandese Waylon e si torna a ragionare: è altamente inconcepibile non scatenarsi con il ritmo country rock di “Outlaw In ‘Em. Wow!

 

eurovision semifinale musica

Anche l’ Australia tra i partecipanti alla gara. A rappresentarla, la giovane Jessica Mauboy. La traccia pop dance in promozione, “We got the love”, strizza l’occhio al tradizionale mercato mainstream allergico a qualunque sperimentazione artistica. Niente di speciale che possa distinguersi, ma piace.

eurovision semifinale musica

La Georgia ci prova con gli Ethno-Jazz Band Iriao. La loro “For You” è solenne e teatrale ma non ne sentiremo parlare.

Ancora dance con “Light Me Up” di Gromee feat. Lukas Meijer, dalla Polonia. Simpatici, energici e spensierati, fanno ballare ogni singolo membro del pubblico di Lisbona con un ritmo estivo stile Avicii.

Parola chiave di Christabelle, la cantante maltese di “Taboo”: dance, dance e ancora dance. Ne avevamo già parlato prima?

Con i rappresentanti dell’Ungheria c’è poco da scherzare: ecco salire sul palco i metallari Aws e la loro “Vislat Nyar”.  Grandi padroni del palcoscenico e talento fuori dal comune: assolutamente meritevoli di passare alla fase finale!

I restanti cinque artisti presenti sul palco sono Laura Rizzotto ( Lettonia), Benjamin Ingrosso ( Svezia), Vanja Radovanovic (Montenegro), Lea Sirk ( Slovenia) e Melovin ( Ucraina).

Conclusioni

I 10 fortunati paesi che accedono alla finale sono:

Serbia: Sanja Ilic & Balkanika – Nova Deca

Moldavia: DoReDos – Lucky Day

Ungheria: AWS – Vyszlat Nyar

Ucraina: Melovin – Under the ladder

Svezia: Benjamin Ingrosso – Dance you off

Australia: Jessica Mauboy – We got love

Norvegia: Alexander Rybak – That’s how you write a Song

Danimarca: Rasmussen – Higher Ground

Slovenia: Lea Sirk – Hvala, ne!

Paesi Bassi: Waylon – Outlaw In ‘Em

Continuate a seguirci su Musicaccia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO