Home News U2, “The External remixes” un fallimento? La delusione dei fan

U2, “The External remixes” un fallimento? La delusione dei fan

4
0
CONDIVIDI
External remixes U2 singolo

I singoli “spezzati”External remixes U2 singolo

Gli U2 continuano a sorprendere nonostante la loro “età” musicale. La scorsa settimana era uscito il singolo “Ahmisa”, composto insieme all’artista indiano A.R.Rahman, vincitore del Premio Oscar per la migliore colonna sonora nel film “The millionaire”. La band di Bono è ferma discograficamente da un bel pò, ma attualmente è impegnata nel sud asiatico per il loro tour, coprendo alcune tappe anche nel continente oceanico.External remixes U2 singolo

“Ahimsa”: buone sperimentazione, ma…

Gli U2 non sono neofiti per quanto riguarda la pubblicazione estemporanea di singoli fuori dall’album (come “Invisible” e “Ordinary love”). E non è nemmeno nuova alla pubblicazione di EP di remix, anzi ha una lunga tradizione nel campo. “The eternal remixes” però è un’operazione legata al singolo, e soprattutto al mercato indiano: gli U2 il 15 dicembre suoneranno per la prima volta in assoluto nel paese, a Mumbay. Una volta chiarito il motivo della “sorpresa”, ci rimane da parlare del singolo. Seppur interessante la contaminazione con la musica indiana, il resto non convince. Il testo non brilla per profondità, rendendo “Ahimsa” non il pezzo migliore, anche se l’autotune, la chitarra di Edge e i cori fanno il loro lavoro.

“External remixes” non è un album

Gli “Eternal remixes” sono invece quattro canzoni del repertorio affidate alle cure di artisti locali. Quella che funziona di più è “Pride”: rallentata e riletta con uso di tabla e voci indiane, con un effetto suggestivo.  Il “Lost stories remix” di “Love is bigger than anything in its way” fa suonare gli U2 come i Coldplay, solo un po’ più etnici. “You’re the best thing about me” nella versione OX7GEN è un po’ più danzereccia, con tanto di drop e ripartenza.

“Beautiful day” è la rilettura più radicale: viene cantata quasi interamente da Amaal Mallik, star di Bollywood, e aggiunge un assolo di sitar e un break funky. Alle nostre orecchie suona un po’ tamarra, ma è diretta ad un altro mercato. Extenal remixes è un’operazione più da marketing che artistica, ma non particolarmente importante per chi di Bono e soci ne ha ascoltate molte altre.

Tracklist:

Pride (In the name of love) (Karsh Kale 100 voices mix)
Love is bigger than anything in its way (Lost stories remix)
You’re the best thing about me (OX7GEN Remix)
Beautiful day (Amaal Mallik Reprise)

External remixes U2 singolo

 

External remixes U2 singolo

Continuate a seguirci su Musicaccia

LASCIA UN COMMENTO