Home Gossip Fedez nella “blacklist? Il rapper non ci sta e sbotta

Fedez nella “blacklist? Il rapper non ci sta e sbotta

67
0
CONDIVIDI
Fedez mance

Sta facendo tanto discutere la blacklist pubblicata dalla pagina Facebook “Deliverance Milano”. Si tratta di un gruppo di rider (i fattorini che consegnano cibo a domicilio) che si ribellano a chi non lascia loro mance. Fedez mance

I rider hanno per questo pubblicato sul web una lista di tutti i personaggi famosi e del mondo dello spettacolo che ordinano a domicilio ma non lasciano mance.

“Questa è la nostra blacklist: un elenco di tutte le star e vip che regolarmente ordinano con le App e non lasciano la mancia a nessun fattorino, nemmeno in caso di pioggia!”.

Nel post si legge anche quella che ha il sapore di una minaccia nei confronti di questi personaggi: la divulgazione dei loro dati personali.

Fedez mance

“Ricordatevi sempre una cosa clienti, entriamo nelle vostre case, vi portiamo il cibo e qualsiasi altra cosa vogliate, praticamente a tutte le ore del giorno”.

“Siamo in strada sotto la pioggia battente o sotto il sole cocente, senza assicurazione. Sappiamo tutto di voi. Sappiamo cosa mangiate, dove abitate che abitudini avete. E come lo sappiamo noi, lo sanno anche le aziende del delivery”.

“Queste piattaforme come sfruttano noi lavoratori senza farsi alcuno scrupolo, sfruttano anche voi, speculando e vendendo i vostri dati”.Fedez mance

Tra i vip figurano personaggi come: Teo Mammucari, Fedez, Chiara Ferragni, Marracash, Salvatore Aranzulla, Fabio Rovazzi, Mauro Icardi, Wanda Nara, Rocco Hunt e Platinette.

Fedez non ci staFedez mance

Naturalmente la notizia è arrivata anche ai personaggi citati nella blacklist e tra questi anche Fedez. Il rapper si trova adesso in vacanza in Polinesia con la moglie Chiara Ferragni, anch’essa nella lista.

Nonostante questo non ha perso occasione per prendere il cellulare in mano e rispondere a tono, tramite stories su Instagram, a rider che lo hanno tirato in causa.

Fedez mance

In particolar modo Fedez non ha affatto apprezzato la minaccia che i rider hanno rivolto sulla decisione di rendere pubblici i dati personali. Fedez mance

“Aldilà dell’infondatezza della notizia, parlano tutti di lotta di classe 2.0, ma le mance sono il non plus ultra dello sfruttamento del capitalismo. E le liste di proscrizione sanno di fascio”.

Poi l’attenzione si sposta sul caso delle mance in America: “In America le mance sono obbligatorie! Perché il datore di lavoro ti può pagare di meno e se il cliente non dà la mancia causa un danno”.

“Peccato che questo sia il modo meno sindacalizzato e tutelato per lavorare. La tua sopravvivenza di lavoratore non può essere garantita dal cliente perché rischi di fare una vita di m***a”.

“E non capire questo e spostare l’attenzione sulle ‘mancette’ è la cosa meno di sinistra e meno lotta di classe possibile, è stupido”.

Insomma, secondo il rapper lo stipendio di un rider non dovrebbe dipendere solo dalle mance dei clienti. Cosa ne pensate? Continuate a seguirci su Musicaccia.Fedez mance

LASCIA UN COMMENTO