Home Concerti Gli Architects interrompono il concerto per fermare una molestia

Gli Architects interrompono il concerto per fermare una molestia

663
0
CONDIVIDI
Architects Sam Carter molestia fan live Musicaccia

Nell’immaginario collettivo il termine metal, riferito naturalmente a quel particolare genere musicale derivato dall’hard rock, evoca subito atmosfere cupe e tenebrose, toni apocalittici, parole urlate con disperazione, temi duri e talvolta persino satanismo.

Il variegato mondo del metal

In realtà sappiamo benissimo che non è del tutto così o meglio che all’interno del metal esistono una grande varietà di correnti diverse tra loro. Molto diffusi sono i testi impegnati e di denuncia sociale, scagliandosi contro la guerra, i soprusi dei potenti della terra e sensibilizzando l’opinione pubblica su temi quali la salvaguardia dell’ambiente.

Esistono persino band, appartenenti allo stile metalcore che hanno adottato uno stile di vita straight edge, ossia astensione da droga, alcool e sesso occasionale e talvolta pure l’adesione al veganesimo.

Architects Sam Carter molestia fan live Musicaccia

Gli Architects

Vegani e ambientalisti sono sicuramente i membri del gruppo inglese metalcore Architects. Formatosi nel 2004, la band è attualmente composta dal cantante Sam Carter, dal batterista Dan Searle, dal bassista Alex Dean e il chitarrista Adam Christianson.

Morto nel 2016 il tastierista e membro fondatore Tom Searle, la band ha continuato il tour promozionale dell’ultimo album, All Our Gods Have Abandoned Us in tributo a Searle.

Architects Sam Carter molestia fan live Musicaccia

Sam Carter difende una fan dalle molestie

Il 21 agosto scorso, gli Architects si sono esibiti al famoso festival Lowlands in Olanda. Nel bel mezzo dell’esibizione, la band ha smesso di suonare per fermare una molestia sessuale consumata tra la folla.

Il frontman Sam Carter, si accorge che una ragazza mentre faceva “crowd surfing” ossia letteralmente surf sulla folla, subisce molestie sessuali sotto forma di palpeggiamenti da parte di un altro spettatore. Il cantante dopo qualche incertezza decide di denunciare pubblicamente sul palco attraverso un colorito e coinciso discorso a difesa della donna, ricevendo applausi e dimostrazioni di approvazione da parte del pubblico.

https://youtu.be/bGFPfW80_eY

Rivolgendosi al colpevole, tuona: Ho visto una ragazza, una donna, fare crowdsurfing qui sotto, e adesso non punterò il dito contro il pezzo di merda che le stava toccando le tette. Non ti indicherò, ma ti ho visto. È una cosa disgustosa e non c’è posto, qui, per certa merda. Non è il tuo cazzo di corpo, e non puoi farlo con qualcuno. Non al mio cazzo di concerto. Se stai pensando di farlo di nuovo, vattene affanculo e non tornare. Lascia che questo sia un posto sicuro, e che tutti si divertano.”

La stessa cosa, fece un anno fa, Eddie Vedder, leeader dei Pearl Jam,che durante un loro concerto al Wrigley Field di Chicago fermò l’esibizione per cacciare uno spettatore che stava aggredendo fisicamente una fan e il suo compagno.

https://youtu.be/tUbJ8prKgCM

 

 

LASCIA UN COMMENTO