Home Gossip Sanremo 2018: rischio espulsione per la coppia Meta-Moro

Sanremo 2018: rischio espulsione per la coppia Meta-Moro

1555
0
CONDIVIDI
sanremo plagio fabrizio moro

La prima puntata del Festival di Sanremo ha avuto inizio e già porta con se la prima polemica.

“Non mi avete fatto niente” di Ermal Meta e Fabrizio Moro potrebbe essere a rischio squalifica.

Il brano presentato dalla coppia super favorita del festival ha delle analogie evidenti con “Silenzio” brano  presentato da Ambra Calvani e Gabriele De Pascali alle selezioni di Sanremo Giovani 2016. sanremo plagio fabrizio moro

La canzone “Silenzio” nel ritornello dice:

“Non mi avete tolto niente, non avete avuto niente, questa è la mia vita che va avanti oltre tutto e oltre la gente. Non mi avete fatto niente” sanremo plagio fabrizio moro

La stessa frase viene ripetuta esattamente nello stesso modo nella canzone di Moro e Meta, ma non solo anche il ritmo sembra lo stesso. Potete ascoltarla qui.

Fabrizio Moro si giustifica così:

“Il pezzo in parte già esisteva, era un pezzo chiuso in un cassetto, su cui stavo lavorando con un mio amico cantautore, Andrea Febo” 

Piccolo inciso: Flebo è l’autore di Silenzio.

In realtà, “Silenzio”, nel cassetto non c’è mai stata dato che è stata eseguita più volte dai giovani artisti.

Cosa succederà ora? Se si dovesse rispettare il regolamento questa canzone dovrebbe essere eliminata subito.

Nel regolamento infatti si legge chiaramente:

“Tutte le canzoni dovranno essere nuove.  
Le 20 canzoni interpretate-eseguite dagli Artisti della Sezione CAMPIONI dovranno essere nuove al momento dell’iscrizione a Sanremo 2018 e rimanere tali sino alla loro prima esecuzione nel corso di Sanremo 2018.

 

Sussiste inoltre la caratteristica di canzone nuova nell’eventualità di utilizzo di stralci “campionati”  di canzoni già edite, sempre che questi  – nel totale – non superino un terzo della canzone “nuova” stessa.  

Nel frattempo, Silenzio è stata rimossa dal sito web Rai, dove era possibile ascoltarla fino a quando il pubblico non ha cominciato a ribellarsi e a urlare al “plagio”.

sanremo plagio fabrizio moro

Che sia tutta una strategia del buon Claudio che pur di salvare il nome del festival “pulito” vuole eliminare ogni traccia e andare avanti come se nulla fosse?

 

Per tutte gli aggiornamenti seguiteci su Musicaccia.com

 

LASCIA UN COMMENTO