Home Eventi Finalmente apre a Seattle il Jimi Hendrix Park

Finalmente apre a Seattle il Jimi Hendrix Park

955
0
CONDIVIDI
Jimi Hendrix Park

Dopo tanti anni finalmente apre al pubblico il Jimi Hendrix Park. Situato nel Central District di Seattle poco distante dalla casa d’infanzia del più famoso chitarrista di sempre, il parco ha aperto i battenti il 17 giugno 2017, un giorno prima dell’anniversario del concerto al Monterey Pop Festival, diventato famoso per l’episodio della chitarra bruciata sul palco. Jimi Hendrix Park Seattle 

Dalle origini al successo dell’icona del rock

Jimi Hendrix Park

Uno dei volti che rivoluzionò il rock. Jimi Hendrix, grazie a un nuovo approccio alla chitarra elettrica, ha compiuto una vera e propria rivoluzione attraversando la scena del rock come un ciclone. Nato il 27 novembre 1942 a Seattle, inizia a suonare la chitarra a soli 11 anni. Abbandonati gli studi, a 21 anni diventa il chitarrista di Little Richard, Wilson Pickett, Tina Turner, King Curtis e la sua fame cresce a tal punto da giungere alle orecchie di Chas Chandler, ex-Animals, manager a New York in cerca di nuovi talenti. Jimi Hendrix Park Seattle  Jimi Hendrix Park Seattle 

Da qui in poi il successo sarà soltanto in crescendo: con i singoli “Hey Joe” e “Purple Haze” e diversi tour, il chitarrista conquista l’Europa infiammando le platee grazie al suo repertorio coreografico. E proprio il 1967, anno della nascita della Jimi Hendrix Experience con il bassista Noel Redding e il batterista Mitch Mitchell, sarà ricordato per il Festival in cui Hendrix distrusse per la prima volta la sua chitarra davanti a una platea rimasta allibita.

Purtroppo però, la sua carriera fu breve. Il 18 settembre del 1980, Jimi fu trovato morto nella stanza da letto del Samarkand Hotel di Londra, stroncato da una dose eccessiva di barbiturici.

Jimi Hendrix Park

Da quel triste giorno, sono stati tanti gli omaggi alla sua memoria. Ultimo in ordine temporale proprio il parco, a distanza di ben 10 anni da quando il progetto prese vita. All’interno, sono presenti incisi sul terreno i testi di “Angel” e “Little Wing” oltre che a un percorso a forma di chitarra e varie sculture più un palcoscenico.

Riguardo l’apertura in onore di Jimi, è intervenuta la sorella del noto chitarrista: “Ogni progetto che organizziamo in nome di Jimi è molto importante – ha commentato – ma questo parco ha un significato particolare. Seattle sarà sempre la sua casa. Questa zona è proprio dove è cresciuto, dove ha coltivato i suoi sogni e dove si è svegliata la sua energia creativa. Vedere questo posto così bello dedicato a Jimi e alla sua arte è davvero gratificante. Ho partecipato attivamente alla creazione del parco, e vi garantisco che rappresenta perfettamente la sua immaginazione”.

LASCIA UN COMMENTO