Home News Miley Cyrus, irriconoscibile per il nuovo album “Younger Now”

Miley Cyrus, irriconoscibile per il nuovo album “Younger Now”

851
0
CONDIVIDI
Miley Cyrus Album Recensione

La scandalosa Cyrus ha detto basta alla vita sregolata e alle stravaganze estreme, ormai un’abitudine, e si racconta nel nuovo album “Younger Now”Miley Cyrus Album Recensione

“Feels like I just woke up
Like all this time I’ve been asleep
Even though it’s not who I am
I’m not afraid of who I used to be”Miley Cyrus Album Recensione

“Mi sembra come se mi fossi appena svegliata, come se fossi rimasta addormentata per tutto questo tempo e anche se non ero in me stessa, non mi spaventa chi ero diventata.”

Queste sono le prime parole della prima canzone dell’album “Younger Now” appena uscito: una dichiarazione.Miley Cyrus Album Recensione

Una vera e propria dichiarazione d’intenti e delle “scuse” sincere ai fan e alle persone che l’hanno circondata in questi anni.

Miley Cyrus è passata alla storia della musica come la performer dalla doppia personalità.

Dalla dolce ragazzina dell’america più country, alla pansessuale, trasgressiva e spericolata Cyrus che simula rapporti sessuali sul palco.

Miley Cyrus Album Recensione

Adesso Miley si trasforma ancora

Una nuova Cyrus però è quella che ci si presenta agli occhi (e alle orecchie).Miley Cyrus Album Recensione

Cambio di look per tornare una ragazzina ingenua e molto acqua e sapone.

Il look alla Elvis Presley, (che ritorna sulle scene, o almeno la sua voce nel 2018) con il chiodo, normalmente un simbolo di aggressività, che viene smorzato dalle tonalità rosa e pastello delle ambientazioni.

La voce torna dolce e morbida sulle note (a volte anche troppo) country in cui la chitarra la fa da padrone.

“No one stays the same (oh, oh)
You know what goes up must come down (oh, oh)
Change is a thing you can count on (oh, oh)
I feel so much younger now (oh, oh)”

“Nessuno rimane lo stesso, sai che ciò che va in aria torna sulla terra. Nessuno può sfuggire al cambiamento e ora mi sento molto più giovane” dice Miley nel ritornello della canzone da cui prende il nome tutto l’album.

La recensione

Le atmosfere che comunica il nuovo album sono dunque diametralmente opposte a quello precedente: niente più trasgressioni ma un ritorno alla domesticità del Country e dell’America che l’ha resa famosa.Miley Cyrus Album Recensione

Il ritorno al passato però non è accompagnato da un nostalgico invecchiamento: lo stile Cyrus rimane infatti innovativo e di tendenza, con molti accenni ritmici ed elettronici, riuscendo a mantenere l’unicità della chitarra sempre al centro dell’attenzione.

Il featuring con Dolly Parton, artista internazionale, paradossalmente si presenta come il più tradizionale e anacronistico pezzo dell’intero album, che invece riadatta il rock n roll ai giorni nostri.

Non mancano infatti le ballate alla Elvis e i pezzi più ritmati, tutto in puro stile americano.

Non vi resta che ascoltare l’album qui sotto e dirci cosa ne pensate.

Continuate a seguirci su Musicaccia

Miley Cyrus Album Recensione

LASCIA UN COMMENTO