Home Concerti Pino Daniele torna a suonare: Negramaro ed Avitabile cantano la voce del...

Pino Daniele torna a suonare: Negramaro ed Avitabile cantano la voce del maestro

5
0
CONDIVIDI
Negramaro Avitabile

È un racconto di “intenzioni intense”

Negramaro Avitabile

Condividere, amare, unire, queste sono le intenzioni e i doveri della musica. Giorno 8 marzo i Negramaro, durante il live concerto al Palamaggiò di Caserta, hanno riservato uno spazio unico alla memoria di Pino Daniele. Omaggio commovente grazie anche alla presenza Enzo Avitabile, grande jazzista e cantautore napoletano. Avitabile fu tra i musicisti del primo album in studio del compianto cantautore partenopeo Daniele “Terra mia” del 1977, e collaboratore di fiducia con cui a più riprese lavorò negli anni successivi. Oltre a prendere parte all’omaggio per il grande Pino, il musicista ha accompagnato il gruppo anche in altri brani come “Solo per te”.Negramaro Avitabile

Negramaro Avitabile

Vecchi ricordi e la bella “Napule”

La band salentina ha proposto di fronte al pubblico del palasport di Caserta uno dei classici del repertorio dell’artista, “Napule è”. Una notte da non dimenticare, degli attimi infiniti per un infinito artista, per cui la musica lo ha reso eterno. Insieme ad Enzo Avitabile il saluto al grande maestro napoletano si è manifestato in un’esibizione “romantica” di ricordi e vecchie passioni. “Pino Daniele! Ciao Pino! Un coro unico dalla tua terra fino al cielo”, hanno scritto i Negramaro sui social, pubblicando il video dell’omaggio.”. Negramaro Avitabile

I grandi omaggi

L’anno scorso Giuliano Sangiorgi, che ebbe la possibilità di collaborare con Pino Daniele negli ultimi suoi anni di vita, fu tra i protagonisti di “Pino È”. Al concerto-tributo allo Stadio San Paolo di Napoli Sangiorgi dice: “Ho imparato a suonare la chitarra suonando i suoi pezzi, a 8 anni. L’unica parolaccia che mia mamma mi consentiva di dire era ‘Nun me scassate o’ cazz’. Lui era il rock’n’roll. Credo che Pino sia il re del sud del mondo”. Tra abbracci e sorrisi nostalgici quell’anno è stato magico, “Pino È” voleva essere proprio questo, ovvero un unico momento accompagnato dalla grande musica del maestro. “È una condivisione che va oltre la città di Napoli”,furono queste le parole degli organizzatori e il sindaco presentando l’evento dell’anno scorso.  Fu proprio così: artisti più o meno lontani, non solo a livello di provenienza geografica ma anche a livello di generi e suoni, si incontrarono sul palco per proporre un racconto che parte da Napoli, la città che ha dato i natali a Pino Daniele e alla quale il cantautore fu sempre legato, anche quando decise di andarsene, per arrivare a superare ogni confine.Negramaro Avitabile 

Negramaro Avitabile

 

Nel cuore dei Negramaro…

Sul palco del palazzetto di Castel Morrone, 6 anni fa, i Negramaro si erano esibiti proprio insieme a Pino Daniele: in quell’occasione, i brani cantati dall’artista partenopeo e da Sangiorgi furono addirittura due, “Quando” e “Quanno chiove”. Anche nel 2015, sempre a Caserta, i Negramaro avevano ricordato Pino pochi mesi dopo la sua scomparsa.Negramaro Avitabile

Le ultime date del tour

Ieri sera, i Negramaro fanno il bis a Caserta per il loro “Amore che Torni Tour Indoor 2019”: la doppia data al PalaMaggiò precede l’appuntamento a Eboli, il triplo concerto a Bari e quelli conclusivi a Reggio Calabria e Acireale.Negramaro Avitabile

Negramaro Avitabile

 

Continuate a seguirci su Musicaccia 

LASCIA UN COMMENTO