Home News Padre di Amy Winehouse : “Il suo spirito si siede ai piedi...

Padre di Amy Winehouse : “Il suo spirito si siede ai piedi del mio letto e mi guarda”

8127
0
CONDIVIDI
amy winehouse fantasma

Il padre di Amy Winehouse non riesce ancora ad accettare la morte della figlia.

La grande cantante inglese precocemente scomparsa nel luglio del 2011, passò l’ultima notte della sua vita davanti al computer, come ipnotizzata dai video musicali delle sue canzoni su YouTube mentre beveva vodka liscia.

A dare l’allarme fu la sua guardia del corpo, nonché amico intimo, che passò l’intera serata con lei senza sapere che sarebbe stata l’ultima.

amy winehouse fantasma

Il “fantasma”

Il padre dell’artista ha dichiarato in un intervista al settimanale The Sun di come la figlia gli faccia frequentemente visita sotto forma di fantasma.

“Accadono un sacco di cose strane, il suo spirito arriva e si siede ai piedi del mio letto. Semplicemente sta lì e sembra proprio sia lei lì, con il suo viso stupendo e mi guarda. Le chiedo sempre se vada tutto bene, perché la sua presenza mi innervosisce, ma è in qualche modo è confortante sapere che mi è vicina”. 

amy winehouse fantasma

Dentro di lui ha sempre saputo che si sarebbe fatta viva: Dopo tre anni dalla sua morte mi sono convinto che sarebbe tornata, in qualche forma. E così è successo, il suo spirito mi visita continuamente”.

Dichiara inoltre che per la famiglia non è stato facile in questi anni senza di lei: Viviamo dei momenti molto difficili, soprattutto il giorno del suo compleanno, il 14 settembre. È dura”.

Il tatuaggio

L’uomo ha anche raccontato un altro avvenimento “bizzarro”. Ha dichiarato che dopo poco la morte della figlia, ella si sia palesata a lui e alla sorella sotto forma di merlo che è uno dei soggetti principali dei suoi tatuaggi.

“La settimana dopo la sua morte, ero a casa di mia sorella e abbiamo sentito un tonfo e un merlo, che sembrava identico al quello del tatuaggio di Amy, è volato attraverso i vetri. Siamo andati a prenderlo e lo abbiamo messo su di un trespolo. La notte poi è tornato e si è appollaiato ai miei piedi. Poi lo abbiamo rimesso di nuovo sul trespolo ed è tornato in mezzo a noi e ha cantato. Ora vedo merli tutto il tempo; tu penserai: ‘è solo un uccello’ ma è lei, ne sono sicuro”.

amy winehouse fantasma

Avvenimenti un po’ bizzarri che testimoniano però ancora il grande legame emotivo che lega il padre alla figlia precocemente defunta che è stata una delle personalità musicali più ambigue e contraddittorie nella storia della musica.

Per rimanere sempre aggiornati su tutte le novità continuate a seguirci su Musicaccia.

 

 

LASCIA UN COMMENTO