Nonostante la quarantena, i concerti sospesi, l’emergenza Coronavirus, la musica non si ferma.

Solisti e band continuano a produrre, a creare, a donare emozioni al pubblico che li segue.

E’ anche il caso dei Subsonica, che escono con Mentale Strumentale, nono album in 24 anni di carriera, registrato e completato nel 2004 ma finora mai pubblicato.

In cosa consiste? subsonica nuovo album

Il nuovo lavoro del gruppo (disponibile dal 24 aprile), è composto da 10 brani che, simbolicamente, parlano di un viaggio di esplorazione nello spazio.

subsonica nuovo album

Nulla di scontato. Si tratta del frutto di una continua ricerca e sperimentazione.

Mentale Strumentale esce a pochi mesi dalla pubblicazione di Microchip Temporale, una rielaborazione di Microchip Emozionale. subsonica nuovo album

E i Subsonica scelgono proprio questo particolare momento di sospensione per rilasciare un disco carico di suggestioni, in cui la vocalità rappresenta lo strumento per eccellenza.

Genesi di un progetto

Era il 2004 – racconta la band, come riportato dall’AnsaAvevamo da poco terminato il tour di Amorematico e pubblicato il live Controllo del livello di rombo.

Il rapporto con la nostra prima casa discografica si era consumato e il contratto era in scadenza. Ma avremmo dovuto consegnare ancora due album. O un doppio.

Decidemmo di realizzarlo strumentale. In quel momento, avvertivamo, ancora nitide, le inebrianti scosse d’assestamento del terremoto provocato dai Radiohead di Amnesiac.

Poca programmazione, tanta voglia di suonare in modo non convenzionale.

Eravamo molto gasati e ispirati. Al punto che rimanemmo delusi dal rifiuto della nostra casa discografica di allora di pubblicare quel materiale. E l’album rimase così fermo.

Fu un momento chiave della nostra storia – continuano Samuel e i suoi ragazzi – Grazie a quella esperienza di ricerca, di musica d’insieme, di definizione di personalità collettiva, avevamo probabilmente individuato la chiave che ci avrebbe permesso di affrontare i decenni successivi.

Non più musicisti guidati dalle suggestioni di un produttore interno al gruppo, ma autentico organico“.

Insomma, la ricerca di un’identità alla base del nuovo album, cercando di cogliere l’essenza stessa di quella che tutti chiamano “canzone”.

Le royalties serviranno a sostenere la Fondazione Caterina Farassino, impegnata a supportare gli ospedali di Torino e Asti, per la fornitura di dispositivi.

Un ottimo prodotto per una giusta causa. Continuate a seguirci su Musicaccia per ulteriori aggiornamenti sulle prossime uscite!

subsonica nuovo album subsonica nuovo album subsonica nuovo album

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui