Home News Quando la comicità non fa ridere nessuno: il caso Checco Zalone a...

Quando la comicità non fa ridere nessuno: il caso Checco Zalone a “Music”

779
0
CONDIVIDI
checco zalone polemica music

Il successo di un programma non si fonda solo sulla bravura del conduttore o su i suoi ospiti, gran parte del successo è dovuto agli scandali che questo riesce a far uscire fuori.

checco zalone polemica music

Lo sa benissimo Paolo Bonolis che in due puntate su due del suo programma “Music” è riuscito a sollevare casi mediatici nazionali.

Se nella prima puntata l’ospite d’onore Marilyn Manson aveva fatto parlare la chiesa che invitava addirittura a spegnere la tv  durante l’intervista; questa volta ci pensa un nostro connazionale a creare indignazione.

Stiamo parlando del comico pugliese Checco Zalone. checco zalone polemica music

checco zalone polemica music

Il caso

La polemica nasce a causa di un pezzo cantato dall’ospite, la parodia di “Kiss me Licia”, riadattato però con il tema gay che per l’occasione dal comico è stato trasformato in fr****o.

La critica arriva anche per Bonolis per “aver assistito impotente” allo sketch di Zalone.

Così commenta il sito gay.it: “Non c’è nessuno strumento per riscattare la grettezza di Checco qui c’è un’intera gag costruita su una presunta e schematica omosessualità, ovviamente basata sui soliti cliché, i vestiti, i capelli e l’apparenza, che infine chiama, inevitabile quasi, l’uso della parola fr***o per dare il via a risatine da quarta elementare”.

E continua

“In fondo è un problema che la comicità, non solo italiana, si porta dietro da sempre: la caduta nello stereotipo, nei bassi istinti per avere una risata facile. Quasi una prassi in Tv: forse Zalone stesso lo sa e per questo non andava sul piccolo schermo da due anni. Forse era meglio così”.

Per chi se lo fosse perso ecco qui di seguito il video dell’esibizione del comico e non dimenticatevi di seguirci sempre su Musicaccia.com

 

LASCIA UN COMMENTO