Home News “Zero il folle”: l’ultimo album di Renato Zero è un inno alla...

“Zero il folle”: l’ultimo album di Renato Zero è un inno alla follia

6
0
CONDIVIDI
Renato il folle streaming

Renato il folleRenato il folle streaming

La follia, l’ecletticità, è questo il nuovo album de “Il Re dei sorcini”. Quell’energia si trasmette in ogni canzone che compone l’ultimo disco di Renato Zero; un omaggio al suo alter-ego che giura di non dimenticare mai se stesso. Dopo due anni e mezzo dall’ultimo “Zerovskij”, il concept pop-sinfonico del 2017 che aveva diviso il suo pubblico, il cantautore romano torna con un disco di canzoni-canzoni, tra ballate, echi anni ’80 e funk. Zero il folle è stato registrato a Londra, prodotto e arrangiato da Trevor Horn (già collaboratore di – tra gli altri – Paul McCartney, Pet Shop Boys e Robbie Williams), che aveva già affiancato il cantante in altre suoi lavori discografici come “Amo” del 2013.Renato il folle streaming

Renato Zero e Renato Fiacchini

Tanti artisti per un unico lavoro, che è proprio la sua definizione: i Dire Straits, Alan Clark e Phil Palmer, con i quali il cantautore a collaborato per la scrittura dei brani. Non dimentichiamo nemmeno gli autori italiani che hanno contribuito alla realizzazione dell’album: Danilo Madonia e Lorenzo Vizzini. Le tematiche di Zero il folle spaziano tantissimo, da riflessioni sulla società odierna, critiche sui social, a vecchi e grandi omaggi che hanno costituito la sua musica negli anni. Tra le forti e folli parole dei brani di quest’album spicca tra tutti il testo di  “Ufficio reclami” e “Zero il folle”, la traccia che chiude il disco – e che gli dà il titolo. Renato Fiacchini (vero nome del cantautore) sembra riferirsi con affetto al suo alter ego Zero, che lo ha “salvato” grazie alla sua arte delle parole.

Renato il folle streaming

Folle è chi non si vergogna

Non è forse il miglior album, ma sicuramente un gesto creato dai ricordi di qualcuno che alla musica italiana ha dato tanto. Il Re dei Sorcini è alle porte dei 70 anni e ha ormai chiuso in soffitta un passato invadente fatto di piume di struzzo, lustrini e paillettes, pur senza perdere la sua sana follia: “Perché folle è chi sogna, chi è libero, chi provoca, chi cambia. Folle è che non si vergogna mai e osa sempre, per rendere eterna la giovinezza”.

Renato il folle streaming

TRACKLIST

01. Mai più da soli (03:55)
02. Viaggia (05:09)
03. La culla è vuota (04:02)
04. Un uomo è… (04:16)
05. Tutti sospesi (04:02)
06. Quanto ti amo (03:40)
07. Che fretta c’è (04:46)
08. Ufficio reclami (04:25)
09. Questi anni miei (04:54)
10. Figli tuoi (03:56)
11. La vetrina (03:43)
12. Quattro passi nel blu (04:28)
13. Zero il Folle (04:15)
Renato il folle streaming
Continuate a seguirci su Musicaccia

LASCIA UN COMMENTO