Renato Zero, il chansonnier della tradizione italiana, arriva nelle sale cinematografiche con l’opera Zerovskij – Solo Per Amorerenato zero zerovskij

I giorni disponibili per la proiezione sono il 19, il 20 e il 21 marzo.

 

renato zero zerovskij

Un progetto definito ambizioso dal cantautore, che mette in scena la tappa sold out all’ Arena di Verona dello scorso anno. renato zero zerovskij

Il viaggio di Zerovskij renato zero zerovskij

Il maestoso evento è un contributo alla bellezza dell’arte che unisce musica, prosa, cultura pop e orchestra. renato zero zerovskij

La figura chiave del percorso è l’angelo Zerovskij, il capostazione della frontiera finale del tempo, Terrarenato zero zerovskij

 

renato zero zerovskij

Nel corso della narrazione, concetti immateriali come AmoreOdioTempoMorte Vita vengono personificati per avviare un dialogo con il ferroviere della stazione Terra.

C’è spazio per Dio, il filo conduttore delle vicende vissute dai protagonisti assoluti Adamo ed Eva, i ” viaggiatori dell’oggi”.

Zerovskij è un ” teatro totale” che vuole cogliere la profondità di questioni non indifferenti quali il femminicidio, l’eutanasia, il dolore dell’abbandono e la svalutazione della cultura. renato zero zerovskij

La scelta dei brani

In Zerovskij – Solo Per Amore non c’è alcuna traccia dell’eccentricità che ha lanciato Renato nell’ Olimpo della canzone italiana… così come degli storici successi che tutti, “sorcini” e non, abbiamo imparato a memoria. renato zero zerovskij

“Volevamo sfuggire dalla costrizione di playlist inchiodate. Con tutto il rispetto per ‘Il cielo’, ‘I migliori anni’, ‘Morire qui’ e per tutti gli altri titoli… non se ne poteva piu’. Bisogna uscire fuori da questa compiacenza di regalare al pubblico sempre i successi e consegnargli invece del pane fresco”, ha detto l’artista. renato zero zerovskij

E continua:

“In questo tour ho guadagnato meno che in tutta la mia vita, una pizza e una birra, ma sono felice di aver fatto lavorare 120 persone sul palco e altrettante intorno, fra macchinisti, facchini e tutti gli altri che hanno reso possibile questa avventura. E’ stato bello attraversare l’Italia con questi tir carichi di umanità e soprattutto di rispetto e di grande stima”. renato zero zerovskij

renato zero zerovskij

Seconda parte in vista?

Assolutamente sì. Il performer ha dichiarato di stare già lavorando al nuovo capitolo di Zerovskij… the show must go onrenato zero zerovskij

“Mi dispiace per voi ma Zerovskij non s’accanna facilmente. E’ uno tosto, la sua ferrovia non se tocca. Ci hanno provato anche questi dell’alta velocita’ e noi gli abbiamo detto che vogliamo fare tutte le fermate. Non ci importa di correre, perche’ quando corri ti perdi tutto: non ti fidanzi, non ti sposi, non fai l’amore e non ti godi il panorama”. renato zero zerovskij

Ironico, diretto, risoluto. Renato Zero è il classico mito della musica impossibile da perdere… neanche sul grande schermo.

 

Per altre news, continuate a seguirci su Musicaccia

 

Fonte: RomaToday

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui