Home News Seconda Puntata delle Audizioni X Factor 2017: recensione

Seconda Puntata delle Audizioni X Factor 2017: recensione

891
0
CONDIVIDI
audizioni x factor 2017

Seconda puntata delle audizioni di X Factor 2017: la musica inizia ad essere messa in secondo piano a favore delle storie alla “De Filippi”con casi umani e racconti strappalacrime.audizioni x factor 2017

La puntata è stata dedicata alle audizioni, girate a Pesaro e Torino. Il 5 e il 12 ottobre verranno invece mostrato i bootcamp e infine il 19 ottobre gli home visit che determinano i 12 concorrenti, tre per giudice.

audizioni x factor 2017

Nulla di diverso da quello che è successo settimana scorsa. Pare che ormai “LA STORIA” del concorrente è la cosa più importante di tutte, a X Factor. Tanto che a volte non sembra più X Factor. ( ma nell’edizione americana o inglese questo non esiste, Simon si infurierebbe a sentire queste cose).

Ma parliamo della serata:

LA GIURIA

Per ora non c’è da litigare, la chimica sembra esserci – e va tutto lisco. La seconda sera l’han buttata sul cazzeggio, tante risate e battute. Ma anche facendo passare cose improponibili: come quando hanno detto di si a quella che sarà, più che una concorrente di X Factor, la vincitrice annunciata del contest di “casi” Strafactor. Perché la storia faceva ridere…

 

I CONCORRENTI

Una bella infornata di bravi cantanti ( ma basterà??), poi una bella serie di casi strambi: il rischio “Corrida” è sempre dietro l’angolo ( pronti appunto per lo strafactor, ma il nostro preferito resta sempre Yusaku con la sua “Ressenziale”.

Ci sono piaciuti i Belize, che hanno già un disco (“Spazioperso” pubblicato per la Ghost Records nel 2016) e si nota nella performance. Facce storte sulla cover Ninna Nanna di Ghali da parte dei giudici, non particolarmente azzeccata e non ben eseguita ( di una noia mortale). Bello l’inedito (“Piano Sequenza”).

audizioni x factor 2017

Francesca Giannizzari, che sembra l’opposto del concorrente medio: timida, interpretazione misurata, cerca qualcuno da amare.

Alcuni sui social hanno definito l’audizione una copia di quella  di Jane Devlin a X Factor UK del 2011: stessa versione minimale di “Your Song” di Elton John, francamente noi non lo crediamo. Francesca suona la chitarra e la sua versione è molto più introspettiva, rispetto al carattere esuberante della Devlin. Promossa e forse verrà chiamata per la prossima colonna sonora di Dawson’s Creek perché la sua voce ricorda molto quelle atmosfere.

audizioni x factor 2017

Le storie sono più importanti di qualsiasi cosa, in Tv. E a X Factor sono più importanti ancora.

L’anno scorso fu “un massacro contro Arisa“( che dal suo si presentava anche ubriaca): il pubblico la odiava e le battute del resto della giuria (ai limito del sessimo) iniziarono quando la cantante scelse di lasciare a casa Gabriele Esposito, a favore di un rapper.

Gabriel è tornato, ed è passato. Il messaggio implicito che è passato è che Arisa sia stata una stupida e abbia sbagliato con lui. Fedez :” X Factor ha un debito con te“.

audizioni x factor 2017

Bella storia per lui, atteggiamento poco elegante nei confronti dell’ex-giudice. Si poteva raccontare diversamente? Si, o forse no. Personalmente a me ricordava molto lo stile di Ed Sheeran, compreso il singolo. Vedremo cosa accadrà.

LE FRASI CULTO

Praticamente tipo “Amici” ma una scuola seria” ( Fedez).

Per quanto sia alto il trono, è sempre sul tuo culo che sei seduto. Se no, la tua supposta superiorità fa la fine della supposta” (Manuel Agnelli)

audizioni x factor 2017 audizioni x factor 2017 audizioni x factor 2017 audizioni x factor 2017

LASCIA UN COMMENTO