L’equilibrio di Steve Howe Steve Howe Wakeman album

Il 72enne chitarrista degli Yes Steve Howe il 17 aprile pubblicherà un album solista intitolato “Love Is”. A comunicarlo è lo stesso musicista inglese attraverso i suoi social network. Steve Howe Wakeman album

Howe così definisce il disco:

“Un eguale equilibrio di canzoni e strumentali per chitarra, che rappresenta l’equilibrio simmetrico delle cose che faccio. Sono voce solista, chitarra elettrica, acustica e steel, oltre a occasionali tastiere, percussioni e basso nei brani strumentali.”

Love Is” è prodotto da Curtis Schwartz e masterizzato da Simon Heyworth. Presenta armonie per gentile concessione del compagno di band negli Yes, Jon Davison, e, alla batteria suo figlio, Dylan.

Steve Howe Wakeman album

Un biografia tutta “prog”

Oltre a questo disco, nel 2020 Steve Howe, il 3 settembre, pubblicherà l’autobiografia ‘All My Yesterdays’. Amazon presenta il libro come un racconto dei “tempi del trionfo e del tormento in mezzo alla crema delle band prog rock del Regno Unito”. E descrive la carriera di Howe come un “giro sulle montagne russe dei tour, tese sessioni di registrazione e frequenti viaggi in tutti gli angoli del globo”.

Wakemane “wake up”

Il prossimo 3 aprile il tastierista Rick Wakeman pubblicherà un nuovo album intitolato “The Red Planet”. Il disco è prodotto dallo stesso Wakeman insieme a Erik Jordan. La band che accompagna il 70enne tastierista degli Yes, denominata The English Rock Ensemble, comprende il chitarrista Dave Colquhoun, il batterista Ash Soan e il bassista Lee Pomeroy.

Steve Howe Wakeman album

L’album contiene otto nuovi brani e si dice che si respiri il mood del disco solista di Wakeman “The Six Wives of Henry VIII” del 1973. Della sua nuova opera Wakeman dice:

“È stato molto divertente tornare al prog e penso che il periodo di tempo lontano dalla registrazione di un album del genere abbia contribuito notevolmente a rendere ‘The Red Planet’ estremamente fresco.”

I primi mille vinili, disponibili in doppio LP rosso da 180 grammi e confezionati in una speciale confezione ‘pop-up’, saranno firmati e numerati. “The Red Planet” è il primo progetto solista orientato al prog rock di Wakeman dai tempi di “Out There”, pubblicato nel 2003. Negli ultimi anni, ha pubblicato tre dischi strumentali basati sul pianoforte: “Piano Portraits” nel 2017, “Piano Odyssey” nel 2018 e “Christmas Portraits” nel 2019.

 

Steve Howe Wakeman album

Continuate a seguirci su Musicaccia 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui