Home Classifiche In arrivo il nuovo album dei Tool? Maynard rilascia un’intervista

In arrivo il nuovo album dei Tool? Maynard rilascia un’intervista

4
0
CONDIVIDI

Una lunga attesa, ma ci siamo quasiTool album Lateralus

Da un po lo stiamo aspettando, lo bramiamo più di noi stessi, lo vogliamo qui ed ora: il nuovo album dei Tool. Sono passati 13 anni dall’ultima pubblicazione della band più importante del panorama rock progressive internazionale. 13 anni dall’ultimo 10.000 Days, pubblicato nel 2006 , che rimane tra gli album più ascoltati di sempre (Vicarious ne è un esempio). Le ultime notizie date dal frontman del gruppo Maynard James Keenan lo danno in uscita tra i prossimi maggio e luglio. La musica dei tool è sempre stata particolare, probabilmente non adatta a tutti, ma sicuramente ha scritto la storia del prog-rock. Un viaggio (da sempre stile inconfondibile della band) allucinogeno nei meandri delle ossessioni umane e nella psiche distorta del nostro essere.Tool album Lateralus

Undertow e Aenima

Undertow (1993-1995), pubblicato in piena esplosione grunge, si presenta nel panorama musicale statunitense come un’assoluta novità sperimentale. L’album tra ispirazione da storie d’amore perverse, dalle discrepanze sociali americane, dalla religione ai rapporti sociali.

Tool Undertow

Aenima (1996-2000), pubblicato dallo stesso produttore dei King Crimson, di influenza progressive, si piazza tra i più importanti lavori di alternative metal. Le atmosfere di Aenima si dilatano ancora di più, viene inserito nel corpo sonoro, già complesso,  percussioni, campionamenti e suoni orientaleggianti. L’album è dedicato al comico Bill Hicks scomparso due anni e mezzo prima.

Aenima

“Cambiamenti” con Lateralus

Nel 2001 i tool annunciano un nuovo album: Lateralus. L’album diventa un successo mondiale, raggiungendo la prima posizione nella classifica U.S. Billboard 200 nella prima settimana di pubblicazione. Il gruppo riceve il suo secondo Grammy Award per la “Best Metal Performance” del 2001 grazie al brano Schism. L’album riflette un cambiamento sensibile del gruppo. Le tematiche del disco tralasciano una vena interpretativo sullo spiritualismo. Questo cambiamento si nota anche nella copertina del CD, ovvero  un corpo umano su sfondo trasparente che pagina dopo pagina si spoglia sempre più delle proprie carni, lasciando intravedere, nell’ultima pagina, la scritta GOD nel cervello dell’uomo. Queste illustrazioni sono opera di Alex Grey, pittore visionario che collabora con i Tool.Tool album Lateralus

lateralus

La complessità di 10.000 Days

Il 2 maggio 2006 viene pubblicato 10.000 Days, piazzandosi tra i primi posti in classifica. Il titolo del disco prende spunto dagli anni di calvario di Judith Marie Garrison, madre di Keenan, morta nel 2003 dopo ventisette anni di paralisi. L’album si rivela essere il prodotto più complesso finora creato dai Tool. Ciascun membro del gruppo amplia il proprio bagaglio tecnico musicale. 10,000 Days è infatti il disco dalle partiture meno facilmente riproducibili dei Tool. Se è vero che manca la continuità di suono di Lateralus, 10,000 Days offre all’ascoltatore nuove sfaccettature mai mostrate precedentemente.

10.000 Days

A Sedona si pensa meglio…

Nell’attesa di ascoltare i nuovi brani partoriti dalla sua testa Keenan ha rivelato, come riporta Alternative Nation, quale sia, a suo insindacabile parere, il posto migliore dove comporre una canzone e, in aggiunta, perché risiede in Arizona, a Sedona. Su Sedona dice: “C’è sicuramente un’influenza ambientale, ma non la definirei isolata. Faccio un sacco di viaggi. Poi c’è internet. Vivo a Sedona, che è il secondo posto più visitato in Arizona, oltre alle principali città, quindi è abbastanza movimentato.”.Tool album Lateralus

Ma il posto migliore è…

Sul posto migliore dice: “Per quanto si tratti di trovare spazio nella testa, di eliminare tutto il rumore e posso davvero farlo ovunque. Basta che mi sieda nel mio camion con una cosa chiamata compact disc e con questa altra cosa chiamata penna e un po’ di carta per gli appunti. E’ davvero il miglior posto dove stare. Se sei sul tuo computer, a casa tua, puoi essere disturbato, ma se vedi qualcuno dall’altra parte della strada in un veicolo, da solo, che borbotta, nessuno si avvicina a quella persona.”Tool album Lateralus

 

Continuate a seguirci su Musicaccia

LASCIA UN COMMENTO