martedì, Marzo 5, 2024

Latest Posts

Le pagelle di Sanremo – seconda serata

La 74esima edizione di Sanremo prosegue senza particolari scandali di cui parlare (John Travolta quaqua a parte) ma abbiamo ancora tre sere piene davanti a noi. La Sad, ad esempio, è ancora in tempo per decidere di spaccare il palco dell’Ariston. pagelle seconda serata Sanremo 

FRED DE PALMA – Il cielo non ci vuole VOTO 5 1/2

Presentato da Ghali, due top player dell’urban che stranamente non hanno mai fatto un feat. insieme, ma dopo questo incontro ravvicinato… chissà. Fred un po’ sottotono rispetto alla prima esibizione, forse perché già dopo ore gli manca maledettamente il suo amato reggaeton. Ma sappiamo tutti che la situazione si risolleverà venerdì con il duetto insieme agli Eiffel65. pagelle seconda serata Sanremo 

NEK E RENGA – Pazzo di te VOTO 3 e 1/2

Loro ci stanno provando ma il risultato è uguale alla prima serata, sono consapevoli che la canzone non sta piacendo e probabilmente sanno anche che arriveranno molto in basso alla classifica. Mi sento di dare mezzo voto in più per due motivi: sono praticamente gli unici a non vestire di nero (ergo bassi anche al Fantasanremo), in secondo luogo ammiro la fiducia che hanno in loro stessi dato che venerdì faranno un inaspettato duetto con Nek e Renga! …Ah… pagelle seconda serata Sanremo 

ALFA – Vai!  VOTO 7 –

Alfa è quel ragazzo che ti ispira fiducia, quello a cui affideresti i tuoi animali domestici mentre sei in vacanza. Simpatia, dolcezza e grinta anche nella seconda esibizione. Prevedo una sua grande emozione durante il duetto con il Maestro Vecchioni.

DARGEN D’AMICO – Onda alta VOTO 9

Dargen assente anche dalla top 5 decisa da telefoto e giuria delle radio, ma i messaggi che sta divulgando su quel palco credo valgano di più: ieri ci ha spiegato la sua visione di politica asfaltando tutti. La canzone mi piace ogni giorno di più.

IL VOLO – Capolavoro VOTO 5 –

Questo brano invece al contrario: più lo ascolto più non mi piace, ma in questi giorni durante le interviste i tre (e non Il Tre) stanno sembrando più simpatici del solito. Stanno vivendo con più leggerezza quest’edizione, a differenza di quella in cui, da trionfatori annunciati, vinsero con Grande Amore. Ho un sogno: Ignazio in una carriera da solista pop.

GAZZELLE – Tutto qui VOTO 8 e 1/2

A causa sua soffro il fatto di non sapere la classifica completa: non riesco a capire perché non sia nella top 5. Questo brano è il migliore da un punto di vista melodico. Probabilmente la semplicità delle sue esibizioni non sta arrivando al grande pubblico che ormai ha bisogno degli elefanti volanti per prestare attenzione. Spero che i romani si diano da fare come i napoletani venerdì, dato che nel suo duetto manca praticamente solo la presenza del Colosseo sul palco (canta con Fulminacci LA canzone di Venditti).

EMMA – Apnea VOTO 7 e 1/2

Emma continua a regalarci emozioni e stivaloni in pelle chilometrici con una dolce aggressività che ha maturato negli ultimi anni. Ormai sa di essere una veterana e non più “quella che ha vinto il talent”, ma le piace fare la madrina dei giovani talenti: l’anno scorso è stata la sorellona di Lazza, quest’anno farà conoscere al grande pubblico Bresh (grande assente di questo Sanremo, ma al solo pensiero di 31 cantanti in gara rabbrividisco quindi va bene così). pagelle seconda serata Sanremo 

MAHMOOD – Tuta Gold VOTO 8

Il gold del titolo ha un significato subliminale: tutte le canzoni che Mahmood porta a Sanremo diventano oro. Già in cima alle classifiche di streaming e ovviamente nella top 5 di entrambe le serate. Potrebbe fare il triplete che, sicuramente, gli farebbe battere qualche record sanremese perché 3 vittorie su 3 partecipazioni sono cosa rara. Ma la gara è ancora lunga.

BIGMAMA – La rabbia non ti basta VOTO 7

Ieri sul palco con un outfit rubato ai Volturi di Twilight, ma lei non vuole succhiare il sangue bensì incantarci con la sua sicurezza e la sua grinta. La quota femminista quest’anno è sua a mani basse ma dobbiamo ancora toccare l’apice venerdì: duetto con Gaia, Sissi e La Niña con Lady Marmalade.

THE KOLORS – Un ragazzo una ragazza VOTO 8

Dopo tanti anni i The Kolors hanno finalmente trovato la loro dimensione, non quella che vogliono loro bensì quella che chiede e vuole il pubblico. Stash è un bravissimo chitarrista sacrificato alle hit da riviera romagnola. Il voto non è per la canzone (già munita di balletto easy replicabile anche da chi non ha senso del ritmo) ma per il coraggio. Con Umberto Tozzi venerdì ci daranno soddisfazioni. Qui, sogno il balletto di Gloria.

GEOLIER – I p’ me, tu p’ te VOTO 9

Cerco di essere seria. Avevamo bisogno di Geolier a Sanremo, abbiamo bisogno di Geolier in top 5, abbiamo bisogno di Geolier vincitore. Lui sta smuovendo le masse e le coscienze di coloro che si sono indignati per la canzone in napoletano. Ha portato quello che sa fare meglio e ne uscirà trionfante. Bob Sinclair si è innamorato di lui e questo mi fa dire: ABBIAMO BISOGNO DI GEOLIER ALL’EUROVISION.

LOREDANA BERTE’ – Pazza VOTO 10

Alla Queen non puoi dare un voto più basso del 10 perché per lei l’età è solo un numero e ancora riesce a mangiarsi a colazione tutta la concorrenza. Ha portano canzoni migliori in passato? Assolutamente sì, ma questo brano parla di lei e ci fa imparare come avere consapevolezza in età matura. Per chi non lo sapesse: ha anche “limonato” La Sad.

ANNALISA – Sinceramente VOTO 9

Propongo di dedicare un premio sanremese ad Annalisa come “Miglior ritornello martellante”. Non so se qualcuno in futuro ci riuscirà come lei ma, ad oggi, dobbiamo riconoscerle questo talento. Anche lei ha trovato la sua dimensione in questo genere ma (a differenza di Stash sacrificato) ci sguazza dentro e fa innamorare tutti.

IRAMA – Tu no VOTO 6 – pagelle seconda serata Sanremo 

Irama ci ha regalato un altro sottofondo musicale per i reel Instagram molto Tumblr, uno di quelli che dedichi al tuo ex sperando che si faccia risentire ma nel 99,9% dei casi questo non avviene. Ne esce tutta la sua potenza vocale ma percepisco il suo immane sforzo fisico nelle vene che esplodono. Per continuare la saga degli amori finiti, venerdì duetterà con Cocciante con la canzone Quando finisce un amore. 

CLARA – Diamanti grezzi VOTO 5

Durante il momento del cast di Mare Fuori mi sono chiesta cosa stesse facendo Clara e ho pensato che, forse, sarebbe stato meglio vederla insieme a loro e non in gara. Poi però si è esibita e mi sono ricordata che la canzone non è malvagia, tuttavia lei ha la stessa presenza scenica dell’oggetto del Fantasanremo che avrebbe portato punti ai cantanti ieri: la scopa.

I NAPOLETANI – VOTO 100 E LODE

Dicono che Taylor Swift ha la potenza e l’influenza per far votare i giovani alle elezioni USA di quest’anno, ma lo pensa solo chi ignora quella che hanno i napoletani nel momento in cui devono sostenere un loro concittadino. Geolier in sala stampa non era in top 5 ma col televoto di mezzo è arrivato primo e infatti la sua vittoria non è assolutamente da escludere.

GAG JOHN TRAVOLTA – VOTO -100

Per fortuna la quota trash è arrivata sul palco dell’Ariston e fuori dall’Ariston. Il suo disagio si percepiva anche ad occhi chiusi. Ora gira la notizia che l’attore non abbia dato il consenso per la divulgazione del video ma una domanda mi sorge spontanea… non hanno fatto le prove ieri?

Continuate a seguirci su Musicaccia 

Latest Posts

Don't Miss

Resta con noi

Per essere aggiornato con tutte le ultime novità, offerte e annunci speciali.