Sanremo 2021 Sanremo 2021 novità conduttore

Sanremo 2021 sarà Amadeus bis? In attesa dell’ufficializzazione da parte della Rai, il conduttore si è detto pronto a tornare all’Ariston per condurre anche la prossima edizione della manifestazione, la 71esima (e vestire di nuovo i panni di direttore artistico, si presuppone). Ospite oggi pomeriggio, domenica 19 aprile, di “Domenica In”, il contenitore di Rai1 condotto da Mara Venier, rispondendo alla domanda della padrona di casa sul bis all’Ariston, Amadeus ha detto:Sanremo 2021 novità conduttore

“Ho sempre detto che al primo Sanremo non si dice di no, al secondo si dice ‘ci penso’. Ma questo non sarà il mio secondo Sanremo, ma il primo dopo il Coronavirus”.

Ora si aspetta l’ufficializzazione da parte dei dirigenti Rai. “È stata una scommessa, ma anche una grande responsabilità. Il numero 70 imponeva di fare qualcosa di particolare rispetto al solito, l’azienda mi aveva dato totale fiducia sia come conduttore che come direttore artistico e questa fiducia io credo di averla ripagata”, aveva dichiarato Amadeus all’indomani della finale del Festival di Sanremo 2020, tracciando un bilancio dell’esperienza (le cinque serate hanno totalizzato una media del 54,78% di share per oltre 10,1 milioni di telespettatori).

Sanremo 2021 novità conduttore

Le “Indagini”

In collegamento con Mara Venier, anche Giovanna Civitillo, la moglie di Amadeus, che ha a sua volta lanciato qualche indizio tra le righe:

“In questi giorni lo vedo impegnato in riunioni, chiamate, ma non so di cosa si tratta…”

Già qualche giorno fa il direttore artistico dell’ultimo Sanremo aveva aperto le porte a un Amadeus bis. In diretta Instagram con Fiorello e Jovanotti, si era infatti detto disponibile a tornare in Riviera, a patto che ci fossero anche loro ad accompagnarlo. Presto però per decidere quando si terrà il Festival nel 2021. A causa della pandemia di Covid-19, tutti gli eventi live sono saltati ed è difficile capire quando si potrà tornare alla normalità.

L’Ariston risponde

Solo qualche giorno fa il patron del Teatro Ariston Walter Vacchino, intervistato da SanremoNews.it, riflettendo sui lavori in vista del prossimo Festival di Sanremo (la manifestazione si svolge solitamente nella prima settimana di febbraio) in rapporto all’emergenza epidemiologica da coronavirus, ha detto:

“Serve un’ampia riflessione. Se la data di inizio febbraio non permette di fare un Festival con luci, lustrini e tutto il resto, allora può essere che si pensi di spostarlo in avanti di uno o due mesi. Ovviamente se tutto questo permette di essere più tranquilli per tutti i protagonisti, dagli artisti agli addetti ai lavori e se la programmazione Rai lo può prevedere. L’altra ipotesi, quella più ottimistica, è che ai primi di febbraio la situazione sia tale da permettere, rispondendo a certe norme, di godersi lo spettacolo come in qualsiasi altro teatro. C’è un’ultima ipotesi che non voglio nemmeno tenere in considerazione…”

Sanremo 2021 novità conduttore

Continuate a seguirci su Musicaccia 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui