“3 anni fa suonavamo in un locale di milano
4 ingressi Canova Catania

40 minuti di canzoni sudate tra cui expo e portovenere

8 euro di paga
ci davano 2 euro a ingresso + cena

comunque 8 euro in 4 ovvero 2 a testa, poi vabè brando aveva chiesto una pizza ai funghi al posto della margherita e gli aveva ridato 3 euro al locale, quindi -1

beh insomma sono passati 3 anni
siamo quasi sold out all’alcatraz
più di 3000 persone

la vita è strana”

Questo hanno scritto i Canova in un post su Facebook poco tempo fa. Queste parole esprimono alla perfezione il volo che ha spiccato la loro carriera, un volo che è destinato ad alzarsi sempre di più, perché quando c’è il talento e la passione i meriti arrivano.

Noi di Musicaccia abbiamo avuto il piacere di assistere al concerto del 24 Marzo che si è svolto al club Ma di Catania, ed è stato pazzesco. Canova Catania

L’inizio Canova Catania

Già alle 21:30 la sala del concerto ha iniziato a riempirsi di gente, nonostante l’avvio fosse previsto un’ora dopo. Il pubblico, che svela sempre tantissimo di una band/artista, era molto eterogeneo, di tutte le età.

La sala, dato che si tratta di un club, non aveva dimensioni immense ma era comunque stracolma di gente in trepidante attesa.  Canova Catania

Intorno alle 23:30 si accendono le luci sul palco, il pubblico inizia ad acclamarli, il primo ad uscire è il batterista Gabriele Prina, seguono Fabio Brando alla chitarra e Federico Laidlaw col suo basso, l’ultimo è Matteo Mobrici la voce (e che voce!) della band.

Inizia il concerto, aprono con Vita Sociale, la prima nella tracklist del loro album Avete ragione tutti. Il sound è piacevolmente diverso rispetto al disco, gli strumenti hanno un suono amplificato, più deciso e duro. Un suono che ha fatto venire la voglia di saltare a tutti.

Canova Catania

La scenografia è spremuta all’essenziale, solo luci puntate nel punto e nel momento giusto. La scaletta procede in modo spedito, non ci sono state molte interruzioni di monologhi o interazioni col pubblico nonostante ciò non sono stati per nulla distaccati.

Un pubblico compatto

Ciò che sicuramente ha stupito è stata la straordinaria partecipazione del pubblico. Parliamoci chiaro, i Canova sono ancora sconosciuti a tanti ma i fan che hanno sono davvero compatti e partecipano attivamente durante i live.

Tutti sapevo tutte le canzoni, ogni brano è stato accompagnato dal coro del pubblico. Anche durante l’esecuzione dell’inedito, che ovviamente nessuno conosceva, c’è stata una partecipazione meno rumorosa ma comunque sentita espressa con applausi e complimenti.

Hanno partecipato anche via social attraverso gli smartphone, ma non saremo noi a raccontarvi per l’ennesima volta quanto siano fastidiosi ai concerti, ma va be’ ormai abbiamo capito che è una battaglia persa.

A proposito dell’argomento smartphone ai concerti, i Canova in alcune loro date del tour, anziché sollecitare il non utilizzo, hanno lanciato un hashtag da inserire nei video promettendo che saranno utilizzare nei prossimi videoclip. Probabilmente una trovata che dia un senso a tutte quelle luci e flash sparati a caso, tutto il tempo, in continuazione.

Anche noi di Musicaccia in questa occasione ci siamo uniti alla massa, ma per una giusta causa. Ecco un pezzo dell’inedito Groupie. 

Quattro chiacchiere con Matteo

Dopo il concerto abbiamo avuto il piacere di scambiare qualche parola con il cantante Matteo. Ci ha anticipato che i Canova prenderanno parte al concertone dell’1 Maggio a Roma e che, recentemente, hanno rifiutato l’invito come ospiti di X-Factor per la prossima edizione. Canova Catania

Prendere il discorso di come molte band/artisti indie si stiano in qualche modo “vendendo” è stato dunque inevitabile. Il tutto è nato con la nostra affermazione “Non cambiate mai, come altri vostri colleghi” Matteo ci ha rassicurato sul fatto che loro non hanno la minima intenzione di prendere parte a manifestazioni un po’ più “pop” come Sanremo, X-Factor e compagnia bella.

Ma questo ovviamente non esclude che l’incremento delle vendite li abbia resi molto felici. Da quanto spiegato sembra che i Canova, in futuro,  preferiscano ritirarsi dalle scene piuttosto che svendersi al primo acquirente che promette fama e denaro.

Scaletta

Vita sociale
Manzarek
Aziz
Mio fratello è figlio unico
Portovenere
Santamaria
Expo
Inedito “Groupie”
La felicità
Chissà se stai dormendo
Brexit
La verità
Guardia 82
La festa
Threesome
Manzarek
Vita sociale

L’evento è stato organizzato da MA Catania, Matrioska live & clubbing e Rocketta

Continuate a seguirci su Musicaccia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui