Home News Chiedere in discoteca di Luisa o di Angela ti salverà la vita....

Chiedere in discoteca di Luisa o di Angela ti salverà la vita. Ecco perchè

582
0
CONDIVIDI
Difendersi Molestie Sicurezza

Sono molti i casi di molestie e stupri protagonisti della cronaca degli ultimi mesi. Come fare per difendersi? Ecco le parole in codice da usare al bar.Difendersi molestie sicurezza

Dal caso Weinstein al femminicidio sono molti gli episodi di cronaca nera che affollano i media di tutto il mondo.Difendersi molestie sicurezza

Le molestie sessuali in questo secolo sono sempre state sottovalutate complice la mentalità maschilista di donne e uomini che pensano prima al “chissà che ha fatto per meritarselo” piuttosto che al “che schifo di persona può fare questo?”.

La mentalità comune tende a dare più colpe alla vittima di quante ne abbia il carnefice stesso.

Grazie ai mass media mondiali però e al coraggio di molte delle vittime, ciò sta cambiando dando più spazio e importanza al tema di per sè tragicamente sottovalutato.

Dalla molestia allo stupro all’omicidio il passo è breve.Difendersi molestie sicurezza

I luoghi in cui si registra il più alto tasso di molestie (spesso degeneranti in violenze vere e proprie) sono proprio i locali notturni dove la musica dovrebbe aggregare le persone e non fare da sfondo alla paura e al dolore.

Pub e discoteche di tutto il mondo infatti soffrono di questa piaga sociale, a cui però i gestori dei locali hanno cercato di dare un freno.

Difendersi Molestie Sicurezza

Cosa fare dunque se siete vittime di molestie in un locale?

Chiamate Luisa o Angela e loro sapranno cosa fare.Difendersi molestie sicurezza

No, non sono eroine come quelle dei fumetti, non indossano costumi o maschere e non arrivano alla vista del batsegnale.

Sono parole in codice che i locali di tutta europa stanno utilizzando in difesa delle donne.

Nata da un’iniziativa UK, la procedura è piuttosto semplice e vi garantirà la sicurezza che desiderate in pochi minuti.

“Il meccanismo è questo: un adesivo esplicativo viene attaccato all’ingresso o nei bagni delle donne. In questo modo i dipendenti sanno che se una ragazza si avvicina chiedendo di Luisa, devono intervenire immediatamente informando la sicurezza, chiamando un taxi e, se necessario, la polizia.

Appena la ragazza fa questa domanda si attiva in automatico il meccanismo e tutto procede in modo organizzato. Difendersi molestie sicurezza

Questo sistema era già attivo in alcuni locali di Germania e Regno Unito (dove si chiede di ‘Angela’) e in Québec, dove basta ordinare un cocktail chiamato Angelot.

Sarebbe inutile aggiungere che le donne che si sentano minacciate in qualsiasi modo nel locale, possono comunque rivolgersi alla sicurezza direttamente senza escamotage come “Luisa” o “Angela”.

Come sottolinea però Alexander Bücheli, portavoce della ‘Commissione Bar e Club’ di Zurigo, “la campagna è un complemento ideale e un messaggio chiaro sul fatto che la violenza sessuale non ha posto nella nostra società e nella vita notturna”.

Continuate a seguirci su Musicaccia

Difendersi molestie sicurezza

LASCIA UN COMMENTO